Coronavirus: da Fondazione CR Firenze oltre 3 milioni per l’emergenza sanitaria

Istituto un fondo di 1.5 milioni di euro, stanziati 1.2 milioni di euro per respiratori e attrezzature sanitarie e 500.000 euro per le mascherine

Il presidente Luigi Salvadori

Tre milioni e 200.000 euro per l’emergenza sanitaria del nostro territorio provocata dal Coronavirus. Lo ha deciso stamani il Cda della Fondazione Cassa di Risparmio di Frienze, riunito in teleconferenza dal presidente Luigi Salvadori.

In particolare è stato costituito un fondo di un milione e mezzo di euro da destinare prevalentemente al Terzo Settore, è stato deliberato lo stanziamento fino a un milione e 200 mila euro per l’acquisto fino a 40 respiratori per i reparti di terapia intensiva di strutture pubbliche del territorio e di altro materiale sanitario, ed è stato avviato e facilitato l’acquisto di mascherine di vario tipo per un importo di 500.000 euro.

Il Cda ha anche ribadito l’assoluta necessità che la Fondazione non sospenda l’attività erogativa e ha deciso di anticipare il 50% dei contributi ai progetti già approvati così da aiutare subito le urgenze più gravi.

‘’Vogliamo dare un segno concreto di attenzione e di vicinanza al territorio – ha spiegato Salvadori – in questo momento così drammatico per tutti. Vorremmo destinare lo stanziamento di due milioni di euro prevalentemente al Terzo Settore, mentre le destinazioni dei respiratori e delle mascherine saranno decise dalle autorità sanitarie in base alle situazioni di maggiore urgenza della Città metropolitana e delle province di Arezzo e Grosseto".

"Abbiamo anche deciso di anticipare subito il 50% dei contributi ai progetti che sono stati approvati per cercare di tamponare le urgenze più gravi - prosegue Salvadori -  E’ evidente che vogliamo valutare con attenzione l’assegnazione delle risorse perché, mai come ora, riteniamo fondamentale effettuare interventi mirati che possano contribuire ad alleviare, almeno un po’, situazioni davvero drammatiche. Per questo intendiamo avviare una campagna di ascolto e di confronto con quanti operano negli ambiti del disagio i cui consigli e suggerimenti saranno preziosi per poter prendere poi le nostre decisioni’’.

''Nel frattempo - ha aggiunto il presidente - sono in preparazione alcuni bandi, tra cui Faber, il Giardino delle imprese, Firenze restaura, Laboratori culturali, mentre è già stata aperta la seconda call di #Tuttomeritomio. La prossima settimana apriremo anche il bando da 750.000 euro per contributi all’ acquisto di ambulanze e mezzi per i trasporti sociali. Sono delle azioni concrete per guardare già al domani e costituiscono preziose risorse per i giovani e per la cittadinanza''.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

‘’Siamo anche pronti – ha dichiarato ancora Salvadori - ad un successivo stanziamento facendo squadra con la nostra banca di riferimento, Intesa Sanpaolo, e con altre importanti Fondazioni di origine bancaria nazionali. Vogliamo dare un messaggio di speranza e di fiducia come sempre abbiamo fatto nel corso della nostra storia. Ecco perchè mi sento anch'io di affermare, con assoluta convinzione: 'Ce la faremo; andrà tutto bene!''.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'Einaudi Institute: "La Toscana arriverà per ultima a quota zero contagi"

  • Fare la spesa in Toscana al tempo del Covid-19: ecco cosa cambia

  • Bambini mezz'ora a spasso, Prato contro Firenze: "Allucinante, vi siete accorti che c'è una pandemia?"

  • Coronavirus, emergenza studenti fuori sede: “In 10mila non riescono più a pagare l’affitto”

  • Coronavirus: fase acuta dell'emergenza, i casi nel Fiorentino 

  • Coop: chiusi la domenica tutti i punti vendita fino a metà aprile

Torna su
FirenzeToday è in caricamento