Casa: il 3% delle famiglie vive in alloggi popolari

I dati del rapporto in Toscana: sfratti in calo e mercato in ripresa. Ma la povertà resta

Casa popolare

Sfratti in calo, mercato immobiliare in ripresa per il quarto anno consecutivo, con segnali di ripartenza anche nel settore costruzioni. E nelle case del patrimonio Erp risiede circa il 3% delle famiglie. Sono questi alcuni dei dati che emergono dal settimo Rapporto sulla condizione abitativa in Toscana, redatto dall'Osservatorio Sociale Regionale (OSR) in collaborazione con il Settore politiche abitative della Regione.

Quest'anno il Rapporto presenta un focus proprio sulle domande e le assegnazioni di alloggi Erp. Nel 2018 si registra un calo del 16,1% delle domande presentate rispetto al 2017 (-18,9% per le domande ammesse). Un dato ancora più significativo se confrontato con quello del 2015 (-27,4% per le domande presentate e -32% per quelle ammesse). L'approfondimento è stato condotto nei comuni capoluogo di provincia successivo alla normativa con i nuovi criteri per l'assegnazione.

Nelle domande ammesse i nuclei italiani sono il 58,3%, crescono nel primo 20% delle graduatorie (66,3%) e in corrispondenza delle assegnazioni (77,4%). I nuclei di cittadinanza straniera nel primo 20% delle graduatorie sono il 33,7%; nelle assegnazioni effettive il 22,6%.

Il rapporto 2018 sulla condizione abitativa in Toscana registra una leggera ripresa del settore delle costruzioni (+9,4% di nuove abitazioni nel 2016 rispetto al 2015), sebbene i dati siano ancora molto lontani dai livelli pre-crisi. Per il quarto anno consecutivo il mercato delle compravendite risulta in crescita (37.681 totali, +6,1%) e questo soprattutto grazie a due fattori: il calo, anche se lieve, delle quotazioni e la crescita del capitale medio erogato dagli istituti di credito (+8,6%, per un valore medio di 133.600 euro).

Luci ed ombre nella società

La Toscana che emerge dal rapporto è una regione con buoni livelli di benessere ma un'età media più elevata rispetto al dato medio nazionale. Nel 2017 in Toscana è leggermente aumentato il tasso di occupazione (passato dal 65,3% al 66%), sono aumentate le donne che lavorano (+ 2,7%), è diminuita la disoccupazione (dal 9,5% all'8,6%). Tuttavia ci sono circa 53mila famiglie toscane (corrispondenti a circa 119mila gli individui) che vivono in condizione di povertà assoluta.

Gli sfratti

In calo gli sfratti, diminuiti nel 2017 sia nelle richieste (10.614; -12,3%), che nei provvedimenti (4.276; -7,3%) e nelle esecuzioni (3.194; -6,9%). Pistoia si conferma la provincia con minore incidenza (uno ogni 1.265 famiglie), mentre Arezzo, Prato e Pisa sono quelle con situazioni di maggiore difficoltà.

L'edilizia residenziale pubblica 

In Toscana esistono attualmente 11 soggetti gestori del patrimonio Erp, che gestiscono 5.904 fabbricati (oltre la metà dei quali costruiti in un periodo precedente agli anni ‘70) con 49.731 unità immobiliari. C'è un alloggio popolare ogni 33,2 famiglie, per un totale di 47.088 nuclei familiari (il 3% delle famiglie residenti nella regione ed il 18% di quelle che vivono in affitto).

Nel 2017 sono stati realizzati o acquisiti 266 nuovi alloggi (+21 rispetto all'anno precedente). Attualmente ci sono 523 nuovi alloggi in costruzione, di cui 273 con consegna prevista nel 2018. Ad oggi ci sono 241 alloggi sfitti con lavori di manutenzione in corso, 535 appartamenti in attesa di manutenzione (lavori già finanziati) e 736 in attesa di manutenzione e dei relativi finanziamenti.Il 93,1% degli alloggi è assegnato con regolare contratto di locazione, ma esiste anche un 1,6% occupato senza titolo o abusivamente.

 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Economia

    Starbucks arriva a Firenze 

  • Cronaca

    Aggressione contro autista Ataf: sputi e minacce, donna sotto shock

  • Cronaca

    Camorra in Toscana: condannati affiliati al clan Mallardo

  • Politica

    CasaPound in piazza, scoppia la protesta: “Autorizzazioni inaccettabili”

I più letti della settimana

  • Fuochi d'artificio diurni a Firenze grazie all'artista Cai Guo-Qiang

  • Tramvia: test per la nuova linea, la pensilina strabocca / FOTO

  • Prodotti ittici pericolosi, maxi sequestri: chiusi due ristoranti

  • Fuochi d'artificio diurni: lo spettacolo a piazzale Michelangelo / FOTO

  • Qualità della vita: crollo di Firenze, ora è al 54esimo posto

  • Intossicata da hashish: bimba di 20 mesi in codice rosso al Meyer

Torna su
FirenzeToday è in caricamento