Il biglietto dell'ATAF? Lo paghi con SMS

Entro Natale per prendere l'autobus basterà inviare un sms ad un numero Ataf. Lo stesso per i parcheggi che potranno essere pagati sempre da telefonino anche se bisognerà attendere il mese di gennaio

Basta un sms per prendere l'autobus, parcheggiare la macchina e "non beccare la multa". Ataf e FiPark lanciano un nuovo servizio per l'acquisto dei titoli di viaggio e dei tagliandi per la sosta tramite il telefonino. La novità è stata anticipata questa mattina dal presidente di Ataf, Filippo Bonaccorsi, ai microfoni di Lady Radio.

Per il bus, basta mandare un sms al numero Ataf dedicato e nel giro di qualche secondo si riceve, sempre via sms, un codice che vale come biglietto. Esattamente come accade per i treni, sarà sufficiente conservare il massaggio e mostrare il codice al controllore. Il costo è invariato: 1,20 euro per novanta minuti più il costo del messaggio sms che varia in funzione del gestore di telefonia mobile e del contratto sottoscritto da ciascun utente.

Il nuovo servizio, reso possibile da un accordo che Ataf ha stipulato con Telecom Italia, partirà entro Natale e inizialmente permetterà di acquistare soltanto il biglietto per la corsa singola da 90 minuti, ma nei prossimi mesi verrà esteso anche alle altre tipologie di biglietto e abbonamento.

Per accedere al servizio di acquisto via sms è necessario disporre di una carta di credito che verrà associata al numero di telefono, senza alcun onere aggiuntivo per il cliente, che pagherà comunque 1,20 euro più il costo del sms.

Stesso sistema per la sosta nei parcheggi gestiti da FiPark: basta mandare un sms per ricevere in pochi secondi la conferma dell'addebito e il via libera per l'uscita dal parcheggio. Il servizio per i parcheggi partirà da metà gennaio, mentre dal mese di febbraio sarà attivo anche il pagamento della sosta tramite telepass autostradale: "Firenze Parcheggi vuole facilitare l'accesso ai parcheggi sotterranei custoditi anche tramite questo nuovo sistema di pagamento. L'acquisto tramite sms è il primo passo che facciamo assieme ad Ataf sulla strada di una collaborazione sempre più efficace al servizio della mobilità fiorentina", dice l'Ad di Firenze Parcheggi Marco Carrai.

Grazie all'adesione al Consorzio Movicom, inoltre, associando la carta di credito al numero di telefono cellulare, i passeggeri Ataf e gli automobilisti potranno acquistare anche moltissimi altri servizi, che vanno dallo skipass sulle Dolomiti ai biglietti per il trasporto pubblico a Roma e a Milano, sempre con zero costi aggiuntivi.

"Mettiamo le nuove tecnologie al servizio della mobilità pubblica, per favorire l'acquisto comodo e veloce dei titoli di viaggio - commenta il presidente di Ataf, Filippo Bonaccorsi - Da adesso in avanti, però, non ci saranno più scuse per i 'furbetti del bigliettino': nessuno venga più a dire che non ha avuto la possibilità di comprare il biglietto prima di salire a bordo, visto che lo si può fare in pochi secondi con un sms".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Firenze usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto: nuova scossa a Barberino

  • Maltempo: rischio nevicate in città

  • Firenze, gli eventi da non perdere questo weekend

  • Terremoto Firenze: danni in Mugello, oltre 200 cittadini fuori casa

  • Terremoto in Mugello, al lavoro per identificare la faglia: "Sciame sismico prosegue"

  • San Godenzo: arrestato mentre attende il figlio all'uscita di scuola

Torna su
FirenzeToday è in caricamento