'Superamento' campi rom e inclusione sociale: pioggia di fondi dalla Regione

Approvato il bando rivolto agli enti pubblici

Arriva il bando della Regione per l'assegnazione agli enti pubblici di 1 milione e 800 mila euro per progetti di inclusione sociale e per il superamento dei campi rom.  Il bando è rivolto a Comuni, Unioni di Comuni, Società della Salute, Conferenze dei sindaci, Aziende sanitarie, Asp (Aziende pubbliche di servizio alla persona), altri enti pubblici. Su questa base,  1.300.000 euro euro sono destinati a progetti sperimentali e innovativi in materia di percorsi assistenziali, di accoglienza e per l'inclusione sociale di nuclei familiari, anziani, disabili e minori, mentre 500.000 euro sono per il superamento dei camp rom.

  • Tipologia degli interventi finanziabili per quanto riguarda i percorsi assistenziali (1.300.000): realizzazione, ristrutturazione, riqualificazione e/o adeguamento funzionale (compresi ampliamenti e nuove destinazioni d'uso) di immobili e/o parti di immobili; acquisto e messa in opera di impianti e attrezzature idonee a favorire l'accessibilità e la frubiiltà degli edifici e degli spazi; acquisto di beni durevoli (arredi, mezzi e/o attrezzature, esclusi automezzi).
  • Quanto al sostegno di enti locali e altri enti pubblici toscani nel completamento urgente del processo di superamento dei campi e/o insediamenti abitati da cittadini di etnia rom e sinti, questi gli interventi finanziabili (500.000): realizzazione, ristrutturazione, riqualificazione e/o adeguamento funzionale (compresi ampliamenti e nuove destinazioni d'uso), di immobili e/o parti di immobili; realizzazione di interventi inerenti la bonifica ambientale dei luoghi interessati, le reti e i relativi sottoservizi, l'assetto e la viabilità delle aree coinvolte; acquisto e messa in opera di impianti e attrezzature idonee a favorire l'accessibilità e la fruibilità degli edifici e degli spazi; acquisto di beni durevoli (unità abitative, arredi, mezzi e/o attrezzature, esclusi automezzi); realizzazione di altre opere e interventi.

Sia per gli uni che per gli altri interventi, il contributo regionale prevede la compartecipazione obbligatoria, da parte dei soggetti richiedenti, per almeno il 50% del costo complessivo di ogni progetto.

I soggetti beneficiari del contributo regionale dovranno trasmettere la rendicontazione finale delle opere o degli interventi, che dovranno essere realizzati e conclusi entro il 31 dicembre 2019.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in Toscana 35 nuovi casi: il doppio rispetto a ieri. I decessi sono 5, di cui 4 nel Fiorentino

  • Le Frecce tricolori volano "a domicilio": il giro d'Italia passa da Firenze

  • Incidente lungo la linea 1: camion si schianta sulla tramvia / FOTO

  • Femminicidio a Cuneo: fermato un ex militare fiorentino

  • Coronavirus: in Toscana positivo l'1%. Quattro su cinque sono asintomatici

  • Fase 2: hotel al collasso, lavoratori alla fame. Confindustria Firenze: "Situazione sociale sarà drammatica"

Torna su
FirenzeToday è in caricamento