Frutta e verdura, prezzi alle stelle: “Non speculate con la scusa del freddo”

Confesercenti: “Condizioni meteo e difficoltà logistiche non siano alibi per speculazioni ingiustificate”

Nei giorni scorsi i prezzi di frutta e verdura al mercato ortofrutticolo di Novoli hanno subito una vera e propria “impennata”. Aumenti che si ripercuoto sui rivenditori al dettaglio, gli ortolani, e quindi sui consumatori finali. A segnalarlo è il presidente di Fiesa Confesercenti Firenze, Raffaele Viggiani.

E se è vero che in alcuni casi l'aumento è stato giustificato dalle cattivissime condizioni meteo in alcune parti d'Italia, altri aumenti, a sentire Confesercenti sembrano del tutto ingiustificati.

“Gli aumenti dei prezzi dei prodotti ortofrutticoli rispondono certamente alle difficoltà meteo e al venir meno di molti prodotti sui mercati e alle problematiche della logistica dei trasporti causate dalle nevicate e dalle gelate, ma a volte si prestano a fare da alibi alle speculazioni. E’ già da alcuni giorni che notiamo aumenti di natura speculativa”, commenta Viggiani.

“Su alcuni prodotti, soprattutto nei primi giorni di emergenza meteo, sono apparsi prezzi assolutamente non giustificati in nessun modo, anche su prodotti di località non interessate dalle cattive condizioni meteo”, prosegue il presidente Fiesa.

“E’ evidente che ci sono in azione lungo la filiera elementi di speculazione e chi ne fa le spese è il consumatore finale e la distribuzione al dettaglio. L’inverno è ancora lungo, chiediamo pertanto alle Autorità – conclude Viggiani -, di vigilare attentamente”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Delirio in Via de'Pucci: chiuso lo Shot Cafè

  • Stazione di Rifredi: ragazza muore investita dal treno / FOTO

  • Paura all'aeroporto di Peretola: tenta di disarmare militare dell'Esercito

  • Crac Costruzioni Margheri: sette condanne per bancarotta

  • Carceri: sesso per i detenuti, chiesto intervento della Regione  

  • San Jacopino: allarme bomba / FOTO

Torna su
FirenzeToday è in caricamento