Alex Zanardi: inizia la settimana chiave per il risveglio

Le condizioni del campione sono stabili. Ancora grave il quadro neurologico

Le condizioni cliniche rimangono stazionarie ma il quadro neurologico è ancora grave: Alex Zanardi continua a lottare, ricoverato in terapia intensiva all'ospedale Le Scotte di Siena dopo l'incidente del 19 giugno scorso.

Resta sedato, intubato e in coma farmacologico. La prognosi, dopo nove giorni e un intervento neurochirurgico durato oltre tre ore, rimane riservata.

Questa potrebbe tuttavia essere la settimana chiave per il campione, in cui i medici potrebbero decidere di diminuire il dosaggio dei farmaci e di risvegliarlo dal coma.

Una scelta su cui l'equipe multidisciplinare che lo segue sta lavorando da giorni, attraverso il monitoraggio dei suoi parametri.

Zanardi è infatti costantemente seguito da un team di anestesisti-rianimatori e neurochirurghi, una ventina di professionisti che durante la settimana si sono alternati.

E che, tuttavia, mantengono la prudenza su quando potrà avvenire il risveglio del paziente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Solo una volta presa la decisione in accordo con la famiglia, d'altronde, potranno essere eseguiti gli esami strumentali per valutarne le condizioni neurologiche e la presenza di eventuali danni cerebrali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in arrivo un nuovo Dpcm: stop ai voli, rinvio per le discoteche

  • Mick Jagger si trasferisce in Toscana: "E' innamorato, forse rimane"

  • I borghi più belli della Toscana da visitare assolutamente

  • Marina di Castagneto: fiorentino muore dopo un bagno

  • Entra in funzione 'PagoPA', addio verbale rosa sull'auto: come cambiano le multe

  • Emergenza coronavirus non impatta sul mattone: Firenze città più cara d'Italia

Torna su
FirenzeToday è in caricamento