Cecchi Gori, ritorno all'Artemio Franchi: “Mettevo il cuore, non solo i soldi” / FOTO

L'ex presidente viola in città per un docufilm sulla sua vita, la commozione quando visita la tomba del padre

Foto Facebook dal profilo di Paolo Bacciotti

Questa mattina l'ex presidente viola e produttore cinematografico Vittorio Cecchi Gori è tornato a Firenze per girare una parte del docufilm sulla sua vita, pellicola che, diretta da Siomne Isola e Marco Spagnoli, sarà forse pronta in tempo per la prossima Mostra di Venezia.

Cecchi Gori è tornato in quello che per anni è stata casa sua: lo stadio Artemio Franchi, dove si è fatto fotografare assieme a Giancarlo Antognoni e a Paolo Bacciotti, presidente della Fondazione Tommasino Bacciotti.

L'ex presidente viola è arrivato allo stadio in mattinata, ma per lui ancora più commovente è stata la visita alla tomba del padre Mario al cimitero delle Porte Sante, presso la basilica di San Miniato, dove si è soffermato per una preghiera di fronte alla basilica, a quell'ora chiusa.

Non è mancato qualche commento sul calcio e sulla Fiorentina. “I tifosi mi rimpiangono? Io oltre al portafoglio ci mettevo il cuore”, ha detto l'ex patron, alla guida della Fiorentina fino al 2002.

“L'attuale Fiorentina mi piace, è la migliore da quando non ci sono più. Spero vinca la Coppa Italia anche se l'Atalanta è tosta. Con me ci riuscimmo proprio a Bergamo e poi conquistammo la Supercoppa”, ha aggiunto Cecchi Gori, ricordando di essere stato l'ultimo presidente viola d aver portato trofei in città ma sottolineando la speranza “che ce ne siano altri”.

Poi una battuta su Federico Chiesa: “Mi farebbe salire sulla  balaustra”. Quanto a Batistuta, “lo rivedrei volentieri, mi ha invitato alla festa di domenica per i suoi 50 anni (che si terrà in piazza Signoria a partire dalle 18, ndr) ma non potrò esserci. Prima o poi tornerò allo stadio”, ha concluso.

Quanto al film sulla sua vita, le riprese sono quasi concluse. Tra le testimonianze raccolte anche quelle di registi e attori che hanno lavorato con Cecchi Gori come Roberto Benigni, Leonardo Pieraccioni, Giuseppe Tornatore, Marco Risi e Carlo Verdone.

La commozione di Batistuta per la cittadinanza onoraria: "Quanto vi ho voluto bene" / FOTO - VIDEO

Potrebbe interessarti

  • L'Enigma del Mostro di Firenze in tv

  • Le mostre da non perdere quest'estate a Firenze

  • Tea tree oil, gli usi per la cura del corpo e della casa

  • Eventi da non perdere a luglio

I più letti della settimana

  • Ragazza muore travolta dal treno 

  • Tragedia per un fiorentino in vacanza: muore in mare

  • Muore nell'ex ospedale in malora: "Una tragedia annunciata"

  • Outlet di Barberino del Mugello, cambia la proprietà

  • Da Renzi a Carlo Conti: tutti pazzi per Face App, il trucco per invecchiare

  • Sesso a pagamento: si cresce poco, cala il prezzo delle escort

Torna su
FirenzeToday è in caricamento