Studentessa violentata a Firenze: il pm chiede il carcere

Il pubblico ministero ha richiesto la custodia cautelare nei confronti del 23enne albanese accusato dello stupro

 Il pm Nocera ha chiesto la misura cautelare del carcere per il 23enne albanese accusato di aver abusato di una studentessa. Quest'ultima, ventenne italiana fuori sede iscritta all'università di Firenze, conosceva il ragazzo da pochi mesi quando nella notte del 15 giugno sarebbe andata con lui nello scantinato di un affittacamere. Qui, secondo i racconti, si sarebbe verificata la violenza. Prima però i due avrebbero litigato per gelosia, frangente in cui la ragazza sarebbe stata percossa. La 20enne, che poi ha denunciato l'uomo, avrebbe detto alla polizia di aver dovuto subire il rapporto sessuale per paura del 23enne e poi sarebbe scappata dall'hotel mentre lui dormiva per andare al pronto soccorso dove ha denunciato la violenza ai medici di Careggi. Motivo per cui è stata inserita nel Codice rosa. 

Il racconto della studentessa è stato ritenuto attendibile per più motivi. La polizia ha svolto accertamenti anche nell'appartamento del 23enne, irregolare sul territorio, ora accusato violenza sessuale, violenza privata e percosse. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzo scomparso: trovato morto, deceduto in incidente stradale

  • Maltempo: in transito l’ondata di piena dell’Arno in città / FOTO

  • Maltempo: attesa la piena dell'Arno / FOTO

  • Ponte a Greve: crolla un muro per il maltempo, auto distrutte

  • Morto il giovane rapper Cry Lipso 

  • Chianti: Elsa in piena, evacuate 23 famiglie per rischio alluvione / FOTO

Torna su
FirenzeToday è in caricamento