Stazione SMN: minacciata e picchiata dal compagno, chiede aiuto ai carabinieri

Una donna di origini iraniane, insieme al figlio di 10 anni, è riuscita a fuggire dalle violenze del compagno

Alle 20 circa di ieri, venerdì 25 maggio, una donna di origini iraniane, insieme al figlio di 10 anni, è corsa incontro ad un gruppo di Carabinieri in piazza della Stazione. La donna era appena scappata dal compagno che la stava picchiando e minacciando di morte.

Poco dopo sul posto sono stati raggiunti, per supporto, da un equipaggio del nucleo radiomobile di Firenze che, preso in carico l’intervento, ha fermato il compagno della donna

I militari hanno potuto constatare che nell'auto della coppia era avvenuto un violento scontro, durante il quale l’uomo aveva minacciato di morte la compagna di fronte al figlio che questa ha avuto da una precedente relazione. 

La donna impaurita dalla condotta del compagno è uscita dalla macchina con il figlio, ma è stata immediatamente raggiunta dal 41enne che l'ha picchiata torcendole anche una mano, quando è riuscita a fuggire ha subito raggiunto i carabinieri. La vittima è stata portata al pronto soccorso dell'ospedale di Santa Maria Nuova, dove è stata medicata, ricevendo una prognosi di 10 giorni per contusioni al torace e ad una mano.

Secondo qunto sono riusciti a ricostruire i carabinieri la donna era costantemente sottoposta alla violenze e ai maltrattamenti del compagno, ma mai denunciati: l'unico intervento da lei richiesto risale allo scorso aprile, quando chiamò i militari per un intervento, ma al loro arrivo era andata via, per paura di una ritorsione da pare dell'uomo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il 41enne è stato dichiarato in arresto per maltrattamenti in famiglia, minacce aggravate e lesioni personali, venendo prima trattenuto in camera di sicurezza e successivamente portato in carcere.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in Toscana 35 nuovi casi: il doppio rispetto a ieri. I decessi sono 5, di cui 4 nel Fiorentino

  • Femminicidio a Cuneo: fermato un ex militare fiorentino

  • Coronavirus Toscana: "La grande truffa delle sanificazioni"

  • Coronavirus: in Toscana positivo l'1%. Quattro su cinque sono asintomatici

  • Le Frecce tricolori volano "a domicilio": il giro d'Italia passa da Firenze

  • Paura Isolotto: ambulanza esce di strada e finisce contro una vetrina / FOTO 

Torna su
FirenzeToday è in caricamento