Via Nazionale-piazza Indipendenza: cambia la viabilità e torna la Ztl

Annunciato anche il via ai lavori di riqualificazione della piazza

Cambia la viabilità in via Nazionale e piazza Indipendenza e si torna all'antica, si potrebbe dire. A prima, cioè, delle modifiche introdotte in contemporanea ai cantieri per la linea 2 della tramvia.

“Dal 1° aprile in piazza Indipendenza torna la viabilità precedente ai lavori della tramvia. Come ho spiegato ai residenti della zona, verrà riaperta la direttrice via Santa Caterina d’Alessandria-via Nazionale e sarà ripristinata l’area pedonale sui due lati della piazza (verso il centro e verso i viali)”, annuncia l'assessore alla mobilità Stefano Giorgetti, dopo l'incontro di ieri pomeriggio con gli abitanti dell'area.

Dunque in fondo a via Santa Caterina d'Alessandria, dove ora le auto sono obbligate a svoltare a destra o a sinistra, si potrà andare diritto verso via Nazionale e la stazione. Come era prima, insomma.

“Inoltre sarà modificata la viabilità con il ritorno della Ztl che, entro l’anno, sarà tutelata anche dalle porte telematiche. Nella riorganizzazione è previsto anche un percorso per l’accesso dei mezzi all’Istituto Fanfani: i veicoli provenienti da via Santa Caterina d’Alessandria, svolteranno a destra al semaforo per rientrare poi nella piazza fronte edifici. Da lì poi potranno uscire percorrendo via Salvagnoli e via Poggi e rientrare in viale Lavagnini”, aggiunge Giorgetti.

Da maggio inoltre dovrebbe arrivare lo stop ai bus extraurbani in via Nazionale, dove oggi ne passano diverse centinaia al giorno: verrano deviati verso il parcheggio di piazzale Montelungo, accanto alla Fortezza da Basso. Per quanto riguarda invece i bus dell'Ataf, quelli lunghi ancora percorreranno via Nazionale fino a quando, ha spiegato Giorgetti, non sarà attivo il braccio della tramvia che arriverà fino a piazza San Marco. Poi sarà introdotto verso la stazione un sistema di bussini.

La riqualificazione di piazza Indipendenza è stata invece illustrata dall'assessore all'ambiente Alessia Bettini, anche lei presente all'incontro. “Gli alberi tagliati questa mattina (ieri, ndr) erano malati, ma li ripianteremo”, ha promesso Bettini.

Per quanto riguarda i lavori, dovrebbero iniziare a fine marzo e durare circa 10 mesi complessivi, per terminare quindi ad inizio 2020. Il primo lotto, quello più importante, sarà di 6 mesi per un importo di circa 770mila euro. Previsto un restyling complessivo: nuova area giochi, nuova pavimentazione e rifacimento dei marciapiedi, panchine, cassonetti interrati, nuovo sistema di illuminazione e wi-fi libero.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Firenze usa la nostra Partner App gratuita !

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Autostrada A1: auto in fiamme in galleria, tratto chiuso e poi riaperto. Lunghe code

  • Cronaca

    Doppio dramma della solitudine: 94enne e 84enne trovati morti in casa

  • Meteo

    Prosegue il maltempo: nuova allerta meteo

  • Politica

    Salvini a Firenze: scontri tra polizia e manifestanti / FOTO e VIDEO

I più letti della settimana

  • La star a Firenze: caccia al set fotografico / FOTO

  • Villa Vittoria, la giungla metropolitana di Firenze | FOTO

  • Incidente stradale, auto fuori strada: morto un giovane di 26 anni

  • Giovane detenuto morto nel carcere di Sollicciano

  • Arriva Matteo Salvini: annunciata contestazione

  • La Mille Miglia fa tappa a Firenze: auto sfilano nel centro storico

Torna su
FirenzeToday è in caricamento