Sgombero della ex clinica, il Movimento di lotta per la casa: "Basta assistenzialismo"

Ci abitavano un centinaio di persone

"Sta procedendo senza criticità lo sgombero dell'immobile occupato in via del Pergolino. È il numero 47 dal 2014. Anche stavolta sta funzionando il modello Firenze: no uso della forza e assistenza alle persone fragili (20 famiglie con bambini). Ringrazio il comune di Firenze e le forze ordine". Lo scrive su twitter il sindaco di Firenze Dario Nardella in relazione allo sgombero, in atto, dell'ex clinica occupata di via del Pergolino. 

La struttura, di proprietà di un privato, era occupata da quattro anni da un centinaio di persone per lo più di nazionalità romena, tra cui famiglie con bambini, aderenti al Movimento di lotta per la casa. Le operazioni, spiega la polizia, si sono svolte senza particolari disordini. Sul posto i servizi sociali del Comune di Firenze, attivati per fornire sistemazioni alternative agli occupanti. Lo sgombero è stato eseguito a seguito di un decreto di sequestro preventivo.

"È uno sgombero molto importante che ci consente di ripristinare la legalità che si è svolto senza criticità particolari'', ha detto il sindaco Dario Nardella che ha fatto un sopralluogo sul posto. ''Ringrazio gli uffici del Comune di Firenze, i Servizi sociali, le forze di polizia perché ancora una volta siamo riusciti a trovare una soluzione non violenta e pacifica e a dare una sistemazione a tutte quelle famiglie e quei soggetti fragili che avevano bisogno di assistenza''.

 ''Anche questa volta siamo stati attenti alle situazioni di fragilità - ha detto l'assessore al Welfare Sara Funaro, anche lei sul posto insieme al sindaco -. Anche questa volta abbiamo tenuto insieme i principi della legalità e della solidarietà. Vorrei ringraziare la società Maria Beatrice Hospital i Servizi sociali, le forze di polizia, la Polizia municipale e gli operatori della Caritas per la collaborazione dimostrata per lo sgombero dell'immobile''. Lo sgombero si concluderà con la messa in sicurezza dell'immobile e la chiusura di tutti gli accessi.

La risposta del Movimento di Lotta per la Casa 

Marzia Mecocci del Movimento racconta: "Sono arrivati alle 8 e mezzo abbiamo provato a fare resistenza, hanno preso un flessibile e hanno rotto il lucchetto del cancello, hanno iniziato a spintonare le donne alcune sono finite a terra i bambini hanno iniziato a piangere: al Pergolino ce n'erano tanti da neonati a adolescenti".

"Le famiglie sono state messe in un centro di accoglienza in viale Pieraccini in Villa Pepi - continua Marzia - per tre mesi staranno lì e poi non si sa: è solo accoglienza ma non cè una progettualità". In Villa Pepi ci sono stanze con 11 letti doe possono dormire 2 o 3 famiglie, racconta la donna. 

Stamani Marzia ha parlato con il sindaco: "Non ha offerto nessuna soluzione e gli ho detto che è una politica perdente, inoltre mi ha detto che monitoriamo le persone e gli ho risposto avete ancora bisogno di monitorare le solite persone?". 

Marzia un ultimo  appello al sindaco: "Dovrebbe ascoltare le persone, non è un vanto il modello Firenze, il sindaco potrebbe spendere meglio i soldi per il sociale e per far vivere meglio le famiglie che lavorano a basso reddito - infine conclude la donna - la gente è costretta ad assistenzialismo"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in Toscana 35 nuovi casi: il doppio rispetto a ieri. I decessi sono 5, di cui 4 nel Fiorentino

  • Le Frecce tricolori volano "a domicilio": il giro d'Italia passa da Firenze

  • Femminicidio a Cuneo: fermato un ex militare fiorentino

  • Coronavirus Toscana: "La grande truffa delle sanificazioni"

  • Coronavirus: in Toscana positivo l'1%. Quattro su cinque sono asintomatici

  • Paura Isolotto: ambulanza esce di strada e finisce contro una vetrina / FOTO 

Torna su
FirenzeToday è in caricamento