Centro: rimprovera tossicodipendenti che si "bucano", accoltellato 

Ha riportato la lesione di un tendine dopo una coltellata

Accoltellato perché ha chiesto di non "bucarsi" vicino alla sua casa. E' successo giovedì quando un 37enne avrebbe notato due cittadini marocchini seduti in Via Laura intenti a iniettarsi delle sostanze, probabilmente del metadone. Sarebbe stato proprio l'ammonimento a scatenare l'ira di uno dei due che avrebbe estratto un coltello a serramanico colpendolo sul dorso della mano. Poco dopo il 37enne si è recato all'ospedale di Santa Maria Nuova da dove è uscito con una prognosi di 45 giorni in quanto ha subito la recisione di un tendine. La polizia sta indagando sull'episodio. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente lungo la linea 1: camion si schianta sulla tramvia / FOTO

  • Santa Maria Novella: ragazzina presa a schiaffi e rapinata alla fermata dalla tramvia

  • Natalie Portman, lettera d'amore a Firenze: "La magia delle celle dei frati affrescate a San Marco, il gelato e..."

  • Palazzo Vecchio senza soldi, Nardella: “Vado a cercarli in Cina”

  • Fase 2: hotel al collasso, lavoratori alla fame. Confindustria Firenze: "Situazione sociale sarà drammatica"

  • Tramvia, Nardella annuncia modifiche: arriverà vicino al Duomo

Torna su
FirenzeToday è in caricamento