Vandalismo: un laser per rimuovere le scritte da muri e monumenti / FOTO

Uno strumento da 60mila euro donato agli Angeli del Bello, la 'sperimentazione' del sindaco Nardella

Un laser per rimuovere scritte e graffiti lasciati sui monumenti storici. E’ stata donata dall’azienda El.En agli Angeli del bello di Firenze ed è stato provato oggi su Ponte Vecchio, dove lo stesso sindaco Dario Nardella si è voluto cimentare nell'operazione, su uno dei tanti muri pieni di scritte.

Si tratta di un laser Blaster 50W, dal valore di 60mila euro circa, che rimuove le più comuni vernici utilizzate per imbrattare le superfici murarie. Il Gruppo El.En, che l'ha donato, è tra i leader mondiali nel settore dei laser per applicazioni industriali, medicali, e per il restauro conservativo delle opere d’arte.

“Continua la nostra lotta per difendere il bello dagli incivili – ha affermato il sindaco Dario Nardella -. Questo laser cancellà graffiti e scritte dai muri dei nostri palazzi storici e monumenti, con risultati migliori delle tecniche tradizionali. Lo useremo anche per altri complessi monumentali cittadini”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: positivi anche i figli della coppia infettata 

  • I migliori locali di Firenze, dalla pizza alla cucina etnica: ecco i 12 vincitori

  • Coronavirus: dalla Cina stanno rientrando a Prato e Firenze 2.500 persone

  • Incidente alla Fortezza: auto ribaltata in Viale Strozzi

  • Folle inseguimento, paura sui viali: 14enne semina il panico

  • Frecciarossa deragliato a Lodi: prodotto a Firenze il pezzo difettoso del cambio all'origine della tragedia

Torna su
FirenzeToday è in caricamento