Uomo delle Stelle: inizia il terzo mese di viaggio!

L’inviato del magazine internazionale “So Wine So Food”, dopo aver fatto tappa a Londra da Ramsay e Ducasse, in Spagna da Lasarte e Quique Da Costa, a San Sebastian da Arzak e Akelare, a Valence da Maison Pic e Saint Bonnet le Froid da Régis e Jacques Marcon, continua nel suo road show enogastronomico della durata di quasi quattrocento giorni

Più di cinquanta ristoranti da visitare e migliaia di chilometri da coprire. Tutto questo in meno di quattrocento giorni. Questa la sfida che l’Uomo delle Stelle si è imposto di vincere. L’inviato di “So Wine So Food”, rivista internazionale di enogastronomia con sede a Roma, ha deciso di realizzare un viaggio unico nella storia: il tour dei locali e degli chef che possono vantare le prestigiose tre stelle Michelin. Ad ideare questo lungo road show a metà tra la cucina e il sogno, Stefano Cocco, l’editore del magazine: “Vogliamo realizzare qualcosa di mai fatto prima – le sue parole –. Qualche mese fa, sfogliando le pagine dei giornali, mi colpì la notizia di una coppia di coniugi italiani che aveva speso tutto il suo tempo libero per visitare i migliori ristoranti tristellati d’Europa. Il loro viaggio è durato quasi vent’anni e non è ancora finito (rimane la “Pergola” di Heinz Beck, ndr). Abbiamo deciso di fare lo stesso anche noi, ma in soli 365 giorni”.

IL ROAD SHOW. Il viaggio, cominciato l’8 Marzo, è ormai entrato nel terzo mese. Durante i primi 30 giorni, l’Uomo delle Stelle ha fatto tappa in Inghilterra, Francia e Spagna. A Londra lo hanno servito Gordon Ramsay e Alain Ducasse, a Megève, cittadina in pieno Monte Bianco, invece, è stata la volta di Flocons de Sel di Emmanuel Renaut. A Barcellona e Denià, invece, l’Uomo delle Stelle ha fatto visita a Lasarte e Quique Da Costa. A San Sebastian, poi, ha mangiato da Arzak e Akelare e a Valence da Maison Pic. Il mese di Maggio si preannuncia altrettanto ricco di sorprese. Ma chi è questo Uomo delle Stelle? “Non siamo autorizzati a rivelarne l’identità – sorride Cocco – Ma in fondo tutti noi lo siamo. Abbiamo scelto di celarne nome e viso per diversi motivi: il principale è quello di permettere alle persone che seguiranno il suo viaggio di immedesimarsi in lui e nella sua meravigliosa avventura”.

IL VIAGGIO E’ ANCHE SOCIAL. L’Uomo delle Stelle racconterà i suoi pensieri attraverso il blog sul sito della rivista (sowinesofood.it), utilizzando gli altri canali social (Facebook e Instagram su tutti) per pubblicare foto e video dei locali e dei piatti che andrà a valutare. Le idee di Cocco e dell’Uomo delle Stelle non sono passate inosservate e da tempo, ormai, tanti personaggi dello sport, dello spettacolo e naturalmente dell’enogastronomia si sono interessati al suo progetto. Da Marco Martini (chef stellato del The Corner), ai giornalisti Pierluigi Pardo e Fabio Caressa, dall’ex calciatore Angelo Di Livio al vice capitano della Roma Daniele De Rossi: in tanti hanno registrato dei messaggi video per augurare buon viaggio all’Uomo delle Stelle e manifestargli anche un pizzico d’invidia.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Autostrada A1: incidente tra mezzi pesanti, un morto

  • Cronaca

    Via dei Serragli, maxi colpo in gioielleria: rubati gioielli per 10mila euro

  • Cronaca

    Migranti, accolto ricorso contro il decreto Salvini: “Sì all'iscrizione all'anagrafe”

  • Cronaca

    Droga, nascondeva 3 kg di hashish in auto e 12mila euro in casa: arrestato 42enne

I più letti della settimana

  • Festa del papà: perché in Toscana si dice “babbo”

  • Siria: ucciso dall'Isis giovane combattente fiorentino

  • Rissa fra genitori: partita sospesa, bambini in lacrime

  • Accoltella il compagno al cuore e poi dà la colpa a uno straniero

  • Ucciso dall'Isis, la lettera d'addio di Lorenzo: “Sono morto facendo quello che ritenevo giusto”

  • Concorsi pilotati a Careggi: 8 professori interdetti

Torna su
FirenzeToday è in caricamento