Uccide moglie e figlia disabile, poi si spara: tragedia a Brozzi

L'uomo ha usato un fucile, in corso verifiche su alcuni biglietti trovati in casa

Ha sparato con un fucile alla moglie di 82 anni e alla figlia disabile di 44, poi si è tolto la vita. E' quanto emerge dalla prima ricostruzione dei carabinieri sull'episodio avvenuto stanotte in via di Brozzi, nella periferia di Firenze. L'uomo si chiamava Guerrando Magnolfi, la moglie Gina Paoli e la figlia Sabrina.

I militari sono intervenuti questa mattina all'interno dell'appartamento dove sono stati ritrovati i cadaveri. I vicini hanno riferito di aver udito dei colpi nella notte. Sono in corso verifiche su alcuni biglietti che avrebbe lasciato l'uomo prima della tragedia: si sospetta che possa aver spiegato lì le motivazioni del gesto.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stazione di Rifredi: ragazza muore investita dal treno / FOTO

  • Paura all'aeroporto di Peretola: tenta di disarmare militare dell'Esercito

  • Crac Costruzioni Margheri: sette condanne per bancarotta

  • Carceri: sesso per i detenuti, chiesto intervento della Regione  

  • Delirio in Via de'Pucci: chiuso lo Shot Cafè

  • San Jacopino: allarme bomba / FOTO

Torna su
FirenzeToday è in caricamento