Uffizi shock, turista nudo davanti alla Venere del Botticelli | FOTO

Un 25enne si è spogliato complemente davanti al capolavoro del Botticelli. Tutto sotto gli occhi dei turisti che stavano visitando il museo fiorentino

fonte Susanna Mantovani di Made of Tuscany

Sabato pomeriggio, sono le tre e mezzo, la galleria degli Uffizi è inondata di occhi di visitatori, turisti e appassionati di arte quando succede quello che non ti aspetti. Un 25enne spagnolo si toglie maglia, pantaloni e calzini. Poi le mutande. E’ completamente nudo al cospetto della Venere del Botticelli, senza veli davanti alla tela dipinta tra il 1482 e il 1485. Estasi da arte? Chissà, certo è solo lo sgomento di guide e visitatori che hanno immortalato il gesto del turista iberico prostrato davanti al capolavoro sopra a un "letto" di petali di rosa. Inchino avvenuto subito dopo essersi incantato a fissare l’opera, assumendo proprio la stessa posizione in cui è ritratta la Venere.

Subito sono intervenuti i custodi che hanno tentato di coprirlo con un telo. Sul posto anche i carabinieri che hanno portato via il ragazzo, che si è rivestito urlando “Freedom, freedom”, “Libertà, libertà”. Il 25enne non ha opposto resistenza. Le foto hanno subito fatto scattare commenti sull’accaduto in rete e sui social network.

ANALOGIE - Nel luglio 2010 un uomo nudo si era sdraiato nel Pantheon sulla tomba di Raffaello. Anche allora l’episodio fu immortalato da guide, e turisti in visita a Roma. Tutti rimasti a bocca aperta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Via Baracca: vinti 500mila euro con un "Gratta e Vinci"

  • Coronavirus: dalla Cina stanno rientrando a Prato e Firenze 2.500 persone

  • Folle inseguimento, paura sui viali: 14enne semina il panico

  • Campi Bisenzio, rivende merce rubata ai Gigli davanti ai Gigli: denunciata

  • Marradi: soppresso da Papa Francesco il monastero domenicano. Le tre suore saranno trasferite

  • Frecciarossa deragliato a Lodi: prodotto a Firenze il pezzo difettoso del cambio all'origine della tragedia

Torna su
FirenzeToday è in caricamento