Truffe agli anziani: si fingevano avvocati o carabinieri, arrestati

Avevano colpito a Firenze lo scorso marzo. Sono stati fermati dai carabinieri di Osimo

Prima li chiamavano al telefono di casa e poi suonavano al campanello di anziani soli spacciandosi per avvocati o carabinieri. Gli raccontavano di incidenti che avevano coinvolto i parenti delle vittime e così riuscivano a farsi dare soldi in contanti o monili in oro. Due fratelli, L. E. (36 anni) e C. E. (32 anni),  sono stati arrestati dai carabinieri di Osimo (in provincia di Ancona)  per aver raggirato almeno venti anziani in tutta Italia tra marzo e agosto di quest'anno. Riuscendo ad accumulare più di 120 mila euro. I fratelli avrebbero raggirato anziani a Firenze e Vaglia il 15 marzo.

Dopo aver messo a segno i colpi i due tornavano subito a Napoli dove provvedevano a reinvestire i proventi illeciti. I due sono accusati di associazione a delinquere finalizzata all’estorsione ed alla truffa continuata aggravata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto Firenze: la terra trema in città

  • Terremoto: la terra trema nel Fiorentino

  • Maltempo: rischio nevicate in città

  • Firenze, gli eventi da non perdere questo weekend

  • Terremoto Firenze: danni in Mugello, oltre 200 cittadini fuori casa

  • Terremoto in Mugello, al lavoro per identificare la faglia: "Sciame sismico prosegue"

Torna su
FirenzeToday è in caricamento