Truffe agli anziani: si fingevano avvocati o carabinieri, arrestati

Avevano colpito a Firenze lo scorso marzo. Sono stati fermati dai carabinieri di Osimo

Prima li chiamavano al telefono di casa e poi suonavano al campanello di anziani soli spacciandosi per avvocati o carabinieri. Gli raccontavano di incidenti che avevano coinvolto i parenti delle vittime e così riuscivano a farsi dare soldi in contanti o monili in oro. Due fratelli, L. E. (36 anni) e C. E. (32 anni),  sono stati arrestati dai carabinieri di Osimo (in provincia di Ancona)  per aver raggirato almeno venti anziani in tutta Italia tra marzo e agosto di quest'anno. Riuscendo ad accumulare più di 120 mila euro. I fratelli avrebbero raggirato anziani a Firenze e Vaglia il 15 marzo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo aver messo a segno i colpi i due tornavano subito a Napoli dove provvedevano a reinvestire i proventi illeciti. I due sono accusati di associazione a delinquere finalizzata all’estorsione ed alla truffa continuata aggravata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 9 nuovi casi, focolaio a Impruneta

  • Coronavirus Toscana, 3 nuovi focolai. Ordinanza di Rossi: "Contagiati vadano in albergo o multa di 5.000 euro"

  • Coronavirus: si torna a salire a causa dei cluster, 2 decessi e 19 nuovi casi 

  • Gignoro: malore per l'autista Ataf, perde il controllo del bus e si schianta. Chiusa via del Guarlone | FOTO

  • Rissa in spiaggia, denunciati sei giovani fiorentini

  • Cosa fare nel fine settimana a Firenze

Torna su
FirenzeToday è in caricamento