Il falso invalido arrestato aveva ingannato anche il Papa / FOTO

E non solo, voleva candidarsi a Firenze alle prossime elezioni: una truffa che ha dell'incredibile, durata oltre 10 anni

Aveva ingannato anche Papa Francesco, il falso invalido che da oltre 10 anni simulava l'impossibilità di camminare e si muoveva in pubblico in sedie a rotelle.

L'uomo, R.G., 55 anni, è stato arrestato ieri dalla polizia di Firenze, all'aeroporto di Peretola, dopo un viaggio di piacere e dopo che le indagini avevano accertato la truffa, anche grazie ad alcune telecamere (fondamentale è stata la testimonianza dell'ex badante), che sono riuscite a riprendere l'uomo mentre si muoveva e camminava perfettamente, senza alcun problema.

VIDEO – Le immagini che hanno smascherato la maxi truffa del 55enne fiorentino

Il 55enne aveva iniziato a simulare l'invalidità dopo un finto incidente stradale, messo in scena assieme ad un parente nel 2007.

Da allora in avanti, fino a ieri, contributi previdenziali e assistenza sanitaria pubblica a spesa dei contribuenti, per un accusa di truffa ai danni dello Stato che potrebbe arrivare a molte decine di migliaia di euro.

L'uomo era riuscito ad avere un'udienza perfino da Papa Francesco, nell'aprile del 2015: anche in quell'occasione fingendosi invalido, come mostra la foto sopra, diffusa su Facebook da Graziano Cioni.

L'ex 'sceriffo' su Facebook ha postato anche altre foto, in una delle quali risulta lui stesso assieme al falso invalido.

Cioni ha raccontato sul social alcuni aneddoti che hanno dell'incredibile. L'uomo lo avrebbe contattato agli inizi degli anni 2000, spacciandosi come capitano dei carabinieri.

Si sarebbe poi rifatto vivo con Cioni dopo il 2007, in sedie a rotelle, raccontando “di essere stato ferito in un conflitto a fuoco con la criminalità e di essere stato congedato da capitano dei ROS (il reparto operativo speciale dei carabinieri, ndr)”.

Ma non solo. L'uomo è recentemente tornato alla carica con Cioni, dicendo di essere interessato a candidarsi alle elezioni di maggio con la lista 'Punto e a Capo', nella quale lo stesso ex sceriffo è candidato per il prossimo consiglio comunale.

E a quanto pare Cioni aveva quasi accettato. Il falso invalido rischiava quindi di finire eletto a Palazzo Vecchio. Sarebbe stata l'ennesima beffa. Poi l'arresto di ieri: “Rimango basito - ha concluso Cioni -.  Un impostore di grande abilità. Di verità e di sicuro c'è solo che è stato arrestato”.

Il ritorno dell'ex sceriffo: Cioni si candida per Palazzo Vecchio

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stazione di Rifredi: ragazza muore investita dal treno / FOTO

  • Paura all'aeroporto di Peretola: tenta di disarmare militare dell'Esercito

  • Carceri: sesso per i detenuti, chiesto intervento della Regione  

  • Crac Costruzioni Margheri: sette condanne per bancarotta

  • San Jacopino: allarme bomba / FOTO

  • Fiorentina, Nardella: “Nuovo stadio a Campi? Mi opporrò con tutte le forze”

Torna su
FirenzeToday è in caricamento