Truffe e disagi in vacanza: raccontateci le vostre disavventure

Case prenotate che non esistono, voli cancellati, ma anche code infinite per arrivare alla meta

Primo esodo estivo oggi. Gli italiani preferiscono ancora il mare. Traffico da bollino nero su tutta la rete autostradale. Per tutto il giorno ci sono state code a tratti sulla A1 tra Calenzano e Roncobilaccio in direzione Bologna ed anche all’uscita di Scandicci per raggiungere la Fi-Pi-Li.

A volte per raggiungere la destinazione delle vacanze si impiega anche un giorno in più del previsto (il volo viene cancellato oppure sulla strada si è costretti a fare ore di coda). Succede sempre più spesso di trovare delle brutte sorprese una volta arrivati alla meta: l’albergo non era come quello che avevamo fissato o addirittura la casa-vacanze affittata non esiste. Raccontateci le vostre disavventure estive mandando una e.mail a firenzetoday@citynews.it o contattandoci sul nostro profilo Facebook.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

COME EVITARE LE TRUFFE DELLA CASA-VACANZA

Immobiliare.it ha redatto alcuni consigli per evitarle:

  1. Gli annunci sono spesso corredati di foto in alta qualità o rendering, utilizzate anche su altri siti italiani o stranieri per promuovere immobili diversi.
  2. La casa, a parità di caratteristiche e condizioni, ha un prezzo nettamente inferiore rispetto a quello di mercato.
  3. Il truffatore dichiara spesso di trovarsi all’estero o di essere impossibilitato a incontrare l’utente per una visita di persona all’immobile.
  4. Il truffatore si fa contattare principalmente per email e quasi mai rende visibili i suoi numeri di telefono. Nei pochi casi in cui pubblica l’annuncio con un contatto telefonico, non risponde alle chiamate ma si fa lasciare dei messaggi per poi richiamare, spesso da numeri anonimi o esteri.
  5. Il truffatore chiede di ricevere i soldi della caparra tramite carte prepagate, vaglia o servizi di trasferimento di denaro, raramente tramite mezzi di pagamento tracciabili (bonifico).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in arrivo un nuovo Dpcm: stop ai voli, rinvio per le discoteche

  • Coronavirus: si torna a salire a causa dei cluster, 2 decessi e 19 nuovi casi 

  • Mick Jagger si trasferisce in Toscana: "E' innamorato, forse rimane"

  • Marina di Castagneto: fiorentino muore dopo un bagno

  • Entra in funzione 'PagoPA', addio verbale rosa sull'auto: come cambiano le multe

  • Emergenza coronavirus non impatta sul mattone: Firenze città più cara d'Italia

Torna su
FirenzeToday è in caricamento