Traffico in tilt alla stazione, Nardella: “Stringiamo i denti”

​Sullo sciopero degli autisti Ataf appello all'azienda: “Create condizioni per evitarlo”

Caos traffico alla stazione

Dopo il caos traffico di ieri alla stazione (causato dalla temporanea chiusura della rotonda intorno ai cantieri, riaperta dopo poche ore visti gli effetti sortiti) il sindaco Dario Nardella rivendica le scelte dell'amministrazione comunale e chiede ai fiorentini di “stringere i denti”.

Monitoraggio ora per ora

In merito alla paralisi del traffico di ieri alla stazione, “abbiamo subito corretto la situazione e la monitoriamo ora per ora, interverremo con cambiamenti se le cose peggioreranno”, ha detto il sindaco, questa mattina a margine della piantumazione dei nuovi alberi in piazza San Marco.

Rotonda di nuovo chiusa

La rotonda della stazione sarà nuovamente chiusa nei prossimi giorni, con tutto il traffico proveniente da via Nazionale deviato su via Fiume, “ma solo dopo aver apportato quei miglioramenti che permetteranno al traffico di scorrere più agevolmente”, ha promesso ieri l'assessore alla mobilità Stefano Giorgetti.

Dopo i cantieri "città rinnovata"

Riguardo ai cantieri e alle pressoché quotidiane paralisi delle viabilità, “sapevamo che avremmo avuto grossi problemi di traffico per i lavori della tramvia, anche perché si tratta di cantieri altamente impattanti – ha aggiunto Nardella -. Ma questa non è la normalità, è una situazione eccezionale. Ci sono cantieri giganteschi in centro città ma stiamo rispettando i tempi: a febbraio chiuderemo tutti i cantieri e Firenze sarà una città completamente rinnovata, stringiamo i denti”.

Sciopero degli autisti Ataf

Gli autisti dell'Ataf chiedono di limitare al massimo il traffico privato intorno alla stazione, così che il trasporto pubblico possa svolgersi regolarmente. Allo stesso tempo i sindacati dei lavoratori Ataf confermano lo sciopero degli autobus per domenica prossima, 3 dicembre, dalle 17 alle 21. “Uno sciopero per chiedere la garanzia dei posti di lavoro e lo stop al taglio delle corse, ma anche sicurezza a bordo e tempi di percorrenza aggiornati, perché oggi non bastano nemmeno a fare le fermate”, ha spiegato Alessandro Nannini, dei Cobas e coordinatore delle Rsu di Ataf.

Nardella: "Dirigenza Ataf dia garanzie"

Un nuovo appello alla dirigenza di Ataf arriva dallo stesso sindaco Nardella: “Abbiamo trovato 4 milioni di euro per scongiurare i tagli. Ora l'azienda si impegni a fermare i tagli e creare le condizioni per evitare lo sciopero”, le parole del sindaco. Se l'azienda risponderà picche un ulteriore sciopero dei bus, oltre a quello di domenica prossima, potrebbe essere proclamato anche sotto Natale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Isolotto: il portellone si apre e la bara finisce in strada

  • Terremoto Firenze: la terra trema in città

  • Terremoto: la terra trema nel Fiorentino

  • Terremoto Firenze: danni in Mugello, oltre 200 cittadini fuori casa

  • Terremoto in Mugello, al lavoro per identificare la faglia: "Sciame sismico prosegue"

  • Violenza inaudita a Rufina: segregata e violentata per un mese dall'ex cognato

Torna su
FirenzeToday è in caricamento