Traffico bloccato sui Viali: protesta delle ditte di spurghi / FOTO

Non ci sono più discariche in cui conferire i liquami

Questa mattina le ditte di autospurghi stanno protestando in strada con un serpentone di mezzi partito da Viale Guidoni e diretto al Nelson Mandela Forum. L'incolonnamento di camion sta creando disagi al traffico cittadino lungo i Viali, in particolare è tutto bloccato nella zona di Porta al Prato. Le ragioni della protesta sono quelle delle quali ormai si discute da mesi: la sentenza del Tar lombardo sull'uso dei liquami in agricoltura che ha paralizzato l'attività delle 175 aziende di spurgo toscane, un settore che dà lavoro a 3mila persone. Senza contare che per i privati sarà molto difficile riuscire a farsi vuotare i pozzi neri: il poco posto disponibile dovrà essere riservato prioritariamente a ospedali, scuole e luoghi pubblici.

LA PROTESTA BLOCCA IL TRAFFICO 

"I fanghi da depurazione - ha detto a seguito della protesta il vicepresidente del Consiglio regionale della Toscana Marco Stella (Forza Italia) - devono essere per legge inviati in centri specializzati o bruciati negli inceneritori, a causa di una recente sentenza del Tar della Lombardia che vieta lo spandimento di questi materiali nei terreni agricoli. La situazione resta bloccata e anche l'ordinanza urgente firmata ad agosto dal Governatore Enrico Rossi non ha risolto la situazione. Senza contare che per i privati sarà molto difficile riuscire a farsi vuotare i pozzi neri, visto che il poco posto disponibile dovrà essere riservato prioritariamente a ospedali, scuole e luoghi pubblici. E' urgente quindi che la Regione individui siti e discariche per accogliere i liquami".

Potrebbe interessarti

  • L'Enigma del Mostro di Firenze in tv

  • Le mostre da non perdere quest'estate a Firenze

  • Tea tree oil, gli usi per la cura del corpo e della casa

  • Eventi da non perdere a luglio

I più letti della settimana

  • Tragedia per un fiorentino in vacanza: muore in mare

  • Muore nell'ex ospedale in malora: "Una tragedia annunciata"

  • Outlet di Barberino del Mugello, cambia la proprietà

  • Ragazza muore travolta dal treno 

  • Da Renzi a Carlo Conti: tutti pazzi per Face App, il trucco per invecchiare

  • Sesso a pagamento: si cresce poco, cala il prezzo delle escort

Torna su
FirenzeToday è in caricamento