Vendute 11mila bottiglie di falso vino "Tignanello": tre persone in manette

L'operazione dei Nas

Aveano riprodotto perfettamente il marchio, le bottiglie e il packaging del noto vino Tignanello, prodotto dalla casa fiorinta 'Marchesi Antinori', riuscendo a vendere tra l'Italia e l'estero circa 11mila bottiglie. All'interno però, c'era vino provevniente da chissà dove e di bassa qualità, ma la truffa è stata scoperta dalla Procura di Parma, in stretta collaborazione con i Nas dei carabinieri di Firenze e Cremona.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Immediatamente sono scattate le manette per  tre persone: madre e figlio di origine del mantovano,  e un uomo residente nella provincia di Cremona. Una persona è finita in carcere mentre le altre due sono ai domiciliari. Altre sei persone risultano indagate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fare la spesa in Toscana al tempo del Covid-19: ecco cosa cambia

  • Coronavirus: dipendente Esselunga risultato positivo al Covid-19

  • Bambini mezz'ora a spasso, Prato contro Firenze: "Allucinante, vi siete accorti che c'è una pandemia?"

  • Coronavirus, emergenza studenti fuori sede: “In 10mila non riescono più a pagare l’affitto”

  • Coronavirus: il quartiere è deserto e una famiglia di anatre arriva fino alla farmacia

  • Coronavirus: fase acuta dell'emergenza, i casi nel Fiorentino 

Torna su
FirenzeToday è in caricamento