Terza corsia dell'autostrada A1: dentro il tunnel Barberino-Calenzano / FOTO

Tutti i tempi di realizzazione e costi dell'infrastruttura che si collegherà con la Variante di valico. L'assessore Ceccarelli: "Impegno di Autostrade vale circa 5 miliardi di euro di investimenti sul nostro territorio"

La fresa montata nella galleria

La "talpa" ha già completato 220 metri del tunnel Santa Lucia che sarà lungo 7,7 chilometri e sostituirà le nove gallerie e i sei viadotti previsti nel progetto originario. La 'talpa', la TBM EPBS è un colosso d'Europa, la più grande in funzione al mondo, e garantirà un diametro di testa di scavo di 16 metri con un avanzamento medio di 10 metri al giorno. L'apertura del tunnel legato alla realizzazione della terza corsia sulla A1 tra Barberino di Mugello e Firenze Nord, e che quindi si collegherà la Variante di valico, è prevista ad Aprile 2020. 
Questa mattina è stato svolto un sopralluogo sui cantieri dall'assessore regionale alle infrastrutture Vincenzo Ceccarelli e il condirettore generale di Autostrade per l'Italia Roberto Tomasi. Insieme a loro anche il sindaco di Calenzano, Alessio Biagioli, il vicesindaco di Barberino, Sara Di Maio, oltre al responsabile cantieri centro-sud di Pavimental, Alfredo Cullacciati.

LA FRESA

La fresa, prodotta in Germania e costata circa 50 milioni di euro, avrebbe un impatto ambientale minore rispetto a quelle utilizzate lungo la Variante di valico e sui lavori della tav fiorentina. Infatti non funziona con sistemi idraulici, bensì elettrici. E riesce a scavare su terreni argillosi e roccia a differenze delle sue "sorelle". Motivo per cui verrà poi trasportata su un maxi cantiere a Genova.
Quando la talpa scava la terra viene bagnata con delle specie di saponi per permettere di solcare la collina. Materiale che poi viene portato via lungo un nastro trasportatore che lo deposita in dieci vasche da diecimila metri cubi l'una. Tutto lo scavo vedrà una smobilitazione di terra di circa 2 milioni di metri cubi di terra. Terreno che andrà a fare da piattaforma alla grande area di servizio "Bellosguardo". Proprio sulle terre di scavo Autostrade ha lavorato con il Cnr per un sistema di controllo basato su analisi chimiche. Le terre vengono accostate a degli embrioni di pesce di mare, così si verifica la percentuale di moria facendo capire l'impatto dei lavori e quanto siano ecompatibili.

SECONDA GALLERIA 

Un secondo cantiere, la galleria Boscaccio, nel comune di Calenzano, si trova più a valle. In questo caso non verrà utilizzata la fresa ma i metodi tradizionali. Ma con una soluzione innovativa: centine tubolari meccanizzate. Un sistema semiautomatico che offre maggiore sicurezza per gli operai, riduce infatti la possibilità di rimanere feriti durante un eventuale crollo, e aumenta la rapidità di montaggio di quasi il 60 per cento.

COSTI

Nel complesso l'intervento inizia all'altezza dello svincolo di Barberino di Mugello e si conclude circa 700 metri a sud dello svincolo di Calenzano/Sesto Fiorentino. Prevede l'ampliamento della sede autostradale nelle tratte pianeggianti e la realizzazione di una nuova carreggiata nelle tratte collinari. In questo modo, al termine dei lavori, il traffico in direzione sud utilizzerà la nuova carreggiata, mentre in direzione nord sarà utilizzata la carreggiata attuale. Il costo dell'intero intervento, diviso in tre lotti, è pari a circa 800 milioni di euro.

"Quella che stiamo realizzando- ha detto l'assessore Ceccarelli-  è un'opera fondamentale e, visto che non è facile realizzare opere pubbliche nel nostro Paese, vedere un cantiere che procede in maniera così organizzata e spedita è veramente un segnale di speranza".

Ceccarelli ha inoltre ricordato l'impegno complessivo di Autostrade per l'Italia in Toscana: "Questo cantiere - ha detto- collega la Variante di valico già realizzata con il sistema delle terze corsie. Oltre a questo devo dire che sta precedendo in maniera spedita anche il cantiere di Firenze sud, dove ancora non sono partiti i lavori della galleria di San Donato, ma per il resto l'opera procede a buon ritmo. Sono inoltre avviate le procedure per la realizzazione della terza corsia della A11 Firenze-Pisa nord. Devo rendere atto ad Autostrade di un grande impegno dimostrato nel potenziamento delle infrastrutture in Toscana, impegno che nel complesso vale circa 5 miliardi di euro di investimenti sul nostro territorio".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Firenze usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue in Piazza Stazione: accoltellato con una mannaia 

  • Prima nevicata in Toscana | FOTO

  • La terza e ultima stagione de I Medici: tutte le informazioni

  • Meteo, arriva il primo freddo: le previsioni della settimana

  • Novoli: sorpreso sulla tramvia senza biglietto si mette nei guai da solo

  • Coverciano: pino cade sulle auto parcheggiate / FOTO

Torna su
FirenzeToday è in caricamento