Terremoto in Albania: studenti e locali si mobilitano per solidarietà 

Universitari a raccogliere offerte in centro. Anche i gestori dei locali pronti ad aiutare

Terremoto in Albania. Foto Ansa EPA/MALTON DIBRA

Solidarietà per le persone colpite dal sisma in Albania. Un ponte messo in piedi da quanti hanno familiari, amici e conoscenti nella terra che martedì è stata devastata dal terremoto che ha portato ad una terribile conta tra vittime, sfollati e persone bisognose di aiuto.

Domani nelle piazze del centro storico gli studenti albanesi, in collaborazione con la Caritas, raccoglieranno contributi da destinare alle persone dall'altra parte dell'Adriatico.

Aiuti anche dal popolo della notte. Domani sera al Galisia di Calenzano, in occasione della serata balcanica, l'intero incasso verrà destinato i bisognosi. "Abbiamo deciso di donare l'incasso ai chi non ha più niente, il tutto verrà devoluto tramite bonifico bancario tracciato. Inoltre installeremo un punto nel locale in cui si potranno lasciare contributi", dice Claudio, il proprietario.

Non manca il contributo degli imprenditori. Il gestore del forno Pane Amore e Fantasia (Via del Ponte alle Mosse) ha affittato insieme ad alcuni amici un albergo vicino a Durazzo - l'area maggiormente colpita dal sisma dei giorni scorsi - per ospitare  per un mese intero gli sfollati.  

Partono i soccorsi dalla Toscana
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: dalla Cina stanno rientrando a Prato e Firenze 2.500 persone

  • Via Baracca: vinti 500mila euro con un "Gratta e Vinci"

  • Folle inseguimento, paura sui viali: 14enne semina il panico

  • Campi Bisenzio, rivende merce rubata ai Gigli davanti ai Gigli: denunciata

  • Marradi: soppresso da Papa Francesco il monastero domenicano. Le tre suore saranno trasferite

  • Frecciarossa deragliato a Lodi: prodotto a Firenze il pezzo difettoso del cambio all'origine della tragedia

Torna su
FirenzeToday è in caricamento