Firenze omaggia il suo cantastorie: ecco la terrazza Riccardo Marasco

E' stata inaugurata questa mattina

A due anni dalla scomparsa, Firenze ha voluto omaggiare il suo stornellatore intitolando una terrazza a Riccardo Marasco. Nato a Firenze il 29 ottobre 1938, quando è morto aveva compiuto da poco 77 anni. Si era laureato in Ingegneria Elettronica presso l’Università di Bologna nel  1972 ed aveva anche frequentato i corsi di Teologia per Laici presso lo Studio Teologico dei Padri Domenicani di Bologna. Noto per le canzoni ironiche dedicate alla città di Firenze - dove ha vissuto per buona parte della sua vita, per poi trasferirsi sulle colline di Bagno a Ripoli -  come “L’alluvione”, “La lallera”, “La Teresina”, “La Wanda” e “Vassallo”, Marasco in tutte le sue canzoni ha raccontato l’amore per la storia della sua città. Mancava un luogo che lo ricordasse nelle strade fiorentine oggi è arrivata l'intitolazione. La terrazza si trova su Lungarno Benvenuti Cellini di fronte a Piazza Giuseppe Poggi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Isolotto: il portellone si apre e la bara finisce in strada

  • Terremoto Firenze: la terra trema in città

  • Terremoto: la terra trema nel Fiorentino

  • La migliore caffetteria d'Italia è a Firenze

  • La rinascita della Fortezza: dalla criminalità alla pista di pattinaggio più lunga d'Europa | FOTO

  • Terremoto Firenze: danni in Mugello, oltre 200 cittadini fuori casa

Torna su
FirenzeToday è in caricamento