Pontassieve: tenta il suicidio da un viadotto, salvato dai carabinieri

A lanciare l'allarme un automobilista in transito

E' stato un automobilista in transito sulla variante Pontassieve - Rufina a segnalare al 112 un uomo fermo nel corridoio pedonale, adiacente alla carreggiata lungo un viadotto, ieri mattina poco dopo le 12.

Immediatamente una pattuglia  dell’Aliquota Radiomobile è arrivata sul posto, e i militari hanno trovato un uomo di  52enne, apparentemente tranquillo, quasi sorpreso dalla presenza dei carabinieri.

Tutto sembrava 'tranquillo', ma dopo aver consegnato i propri documenti, l’uomo, con un gesto repentino, ha scavalcato la ringhiera e si è messo in bilico sulla massicciata: solo la prontezza del capoequipaggio, che lo ha afferrato per i fianchi, e l’intervento dell’altro militare che lo ha immediatamente aiutato, hanno impedito al 52enne di cadere nel vuoto,  da un’altezza di circa 20 metri.

Subito è stato chiesto l'intervento del personale del 118: l'uomo non ha fornito spiegazioni sul suo gesto ed è stato trasportato per accertamenti all’Ospedale Santa Maria Annunziata di Bagno a Ripoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Isolotto: il portellone si apre e la bara finisce in strada

  • Terremoto Firenze: la terra trema in città

  • Terremoto: la terra trema nel Fiorentino

  • La migliore caffetteria d'Italia è a Firenze

  • Sgombero in via Baracca: coinvolte decine di famiglie, caos traffico / FOTO

  • La rinascita della Fortezza: dalla criminalità alla pista di pattinaggio più lunga d'Europa | FOTO

Torna su
FirenzeToday è in caricamento