Pontassieve: tenta il suicidio da un viadotto, salvato dai carabinieri

A lanciare l'allarme un automobilista in transito

E' stato un automobilista in transito sulla variante Pontassieve - Rufina a segnalare al 112 un uomo fermo nel corridoio pedonale, adiacente alla carreggiata lungo un viadotto, ieri mattina poco dopo le 12.

Immediatamente una pattuglia  dell’Aliquota Radiomobile è arrivata sul posto, e i militari hanno trovato un uomo di  52enne, apparentemente tranquillo, quasi sorpreso dalla presenza dei carabinieri.

Tutto sembrava 'tranquillo', ma dopo aver consegnato i propri documenti, l’uomo, con un gesto repentino, ha scavalcato la ringhiera e si è messo in bilico sulla massicciata: solo la prontezza del capoequipaggio, che lo ha afferrato per i fianchi, e l’intervento dell’altro militare che lo ha immediatamente aiutato, hanno impedito al 52enne di cadere nel vuoto,  da un’altezza di circa 20 metri.

Subito è stato chiesto l'intervento del personale del 118: l'uomo non ha fornito spiegazioni sul suo gesto ed è stato trasportato per accertamenti all’Ospedale Santa Maria Annunziata di Bagno a Ripoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Formaggio e uova richiamati per rischio contaminazione

  • Lavaggi in lavatrice senza sapone con le "sfere magiche": ecco la novità | FOTO

  • Incidente in via Nardi: scooter travolto da auto, 22enne gravissima

  • Panico in Autogrill: sospetto Coronavirus per una donna cinese

  • Firenze, gli eventi da non perdere questo weekend

  • Arno: muore dopo essersi lanciato dal Ponte Vespucci

Torna su
FirenzeToday è in caricamento