Il 'Negroni' compie 100 anni: in pieno centro una targa per il cocktail / FOTO

Per l'occasione erano presenti anche gli eredi del conte che lo inventò

Il 'Negroni', cocktail conosciuto in tutto il mondo, compie 100 anni. E nel pieno centro di Firenze, dove la 'miscela' alcolica fu inventata un secolo fa dal conte Camillo Negroni, questa mattina è stata scoperta una targa dedicata proprio alla ricorrenza.

'In questo angolo del Palazzo Viviani Della Robbia nella drogheria Casoni 100 anni fa il conte Camillo Negroni ispirava la creazione dell'omonimo cocktail, uno dei più celebri del mondo, 1919 - 2019', si legge sulla targa piantata sul Palazzo, in via della Spada, proprio nei pressi dell'incrocio con via Tornabuoni.

L'evento è stato organizzato da Campari e Associazione Esercizi Storici Tradizionali e Tipici Fiorentini. Hanno partecipato, tra gli altri, Pier Lamberto Negroni Bentivoglio e Paolo Andalò Negroni Bentivoglio, nipoti del conte Camillo Negroni, inventore del cocktail. Presente anche la vicesindaca Cristina Giachi. Per i 100 anni del Negroni questa settimana è in corso anche la 'Negroni week'.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente lungo la linea 1: camion si schianta sulla tramvia / FOTO

  • Le Frecce tricolori volano "a domicilio": il giro d'Italia passa da Firenze

  • Coronavirus: in Toscana positivo l'1%. Quattro su cinque sono asintomatici

  • Palazzo Vecchio senza soldi, Nardella: “Vado a cercarli in Cina”

  • Fase 2: hotel al collasso, lavoratori alla fame. Confindustria Firenze: "Situazione sociale sarà drammatica"

  • Tramvia, Nardella annuncia modifiche: arriverà vicino al Duomo

Torna su
FirenzeToday è in caricamento