Disordini del 25 Aprile: perquisite le case dei minori 

Quattordici denunce. Tentarono di forzare il cordone delle forze dell'ordine per contestare il sindaco Nardella nel giorno della Liberazione 

La foto pubblicata da Iam in cui vengono rese note le perquisizioni

Questa mattina gli agenti della digos hanno perquisito le abitazioni di tre giovani, due studenti della provincia di Firenze e uno di quella di Pisa, a seguito dei tafferugli verificatisi il 25 aprile quando il corteo dell'Iniziativa Antagonista Metropolitana (IAM) deviò dal percorso autorizzato venendo in contatto con la polizia. Per una ventina di minuti si susseguirono spintoni e strattoni in quanto gli antagonisti volevano contestare il sindaco Dario Nardella durante le celebrazioni della Festa della Liberazione. 

In tutto furono denunciate 14 persone - tra cui i tre minori - per resistenza, violenza, oltraggio e lancio di cose pericolose. Da qui le perquisizioni odierne disposte dal dottor Antonio Sangermano.  In casa dei tre attivisti del collettivo sono stati trovati volantini, manifesti e una maglia di IAM precisa lo stesso collettivo sulla sua pagina. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli scontri al Bargello

 

 
 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente lungo la linea 1: camion si schianta sulla tramvia / FOTO

  • Le Frecce tricolori volano "a domicilio": il giro d'Italia passa da Firenze

  • Palazzo Vecchio senza soldi, Nardella: “Vado a cercarli in Cina”

  • Fase 2: hotel al collasso, lavoratori alla fame. Confindustria Firenze: "Situazione sociale sarà drammatica"

  • Tramvia, Nardella annuncia modifiche: arriverà vicino al Duomo

  • Coronavirus: 3 nuovi casi, 6 decessi. Punto più basso dei ricoverati dal 9 marzo

Torna su
FirenzeToday è in caricamento