Sushi: chef fiorentino ai mondiali di Tokyo

Porterà in tavola la sua giappo fusion 

Il sushi del ViaVai credits by Facebook

Uno chef fiorentino alla ricerca del colpaccio in Giappone. Una sfida che il cuoco Pablo De Jesus affronterà a colpi di piatti fusion con il suo brasilian sushi. Il tocco verdeoro è legato proprio al paese d'origine della capo della brigata del ristorante ViaVai. "Dopo la seconda guerra mondiale - si chiarisce dal locale - con i flussi migratori dal Giappone al Brasile i maestri del sushi giapponese hanno trasmesso la propria arte al popolo brasiliano il quale ha introdotto un nuovo stile di sushi utilizzando frutta e pesci locali. Il brasilian sushi così nato è stato esportato in tutto il mondo grazie ai suoi sapori creativi innovativi e contemporanei".

Competizione

La competizione, seguita da oltre 35mila persone, è organizzata dal World Sushi Skills Institute e si terrà a Tokyo il prossimo agosto. La gara vera e propria è suddivisa in una parte di "qualificazioni" poi, il secondo giorno, in una consistente scrematura che porterà il numero di partecipanti a scendere da cento a poche decine fino alla finalissima dell'ultimo giorno dove i dieci cuochi rimasti in gara potranno presentare i loro piatti creativi. 66420721_2722025421160213_3033628902602833920_o-2

Il primo giorno si tiene una sessione di allenamento formale di Kuro Obi (cintura nera) per tutti i concorrenti per confermare i punti più sottili di filettatura e preparazione di alcuni dei pesci unici al sushi in stile Edo tra cui Akagai (Ark Shell), Anago (Conger Anguilla), Kohada (Shad giapponese) e Aji (Horse Mackerel), oltre a produrre hosomaki (sushi arrotolato). Con il ticchettio dell'orologio, la sezione di sushi in stile Edo del torneo si svolge il secondo giorno, quando tutti i concorrenti realizzano il tradizionale sushi nigiri e lo presentano per essere giudicati. Il campione viene deciso sui punteggi combinati nell'arco di due giorni.

"Il nostro chef partirà otto giorni prima delle competizioni - spiega Maurizio, manager del locale di San Frediano - per prendere maggiore dimestichezza con le varietà di pesci locali e studiare la sua strategia per la fase creativa della gara". 


 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fratelli morti in hotel, l'autopsia: arresto cardiorespiratorio da intossicazione di stupefacenti

  • Fatture false: condannati i genitori di Matteo Renzi / VIDEO

  • Sylvie Lubamba: “Sono in crisi, ho chiesto il reddito di cittadinanza" 

  • 'Miss Nonna Italiana 2019': premiata anche una fiorentina

  • Paura all'aeroporto di Peretola: tenta di disarmare militare dell'Esercito

  • Parcheggi sulle strisce blu: “Dal 2020 gratis per i residenti in tutte le Zcs”

Torna su
FirenzeToday è in caricamento