"Mi butto di sotto": polizia e carabinieri lo salvano dal suicidio

E' successo in via Canova, l'uomo che ha problemi psichici ha chiamato dal terrazzo

E' finita bene una vicenda che, stamattina, ha tenuto in apprensione i carabinieri e la polizia. L'allarme è scattato intorno alle ore 10 quando un 51enne con problemi psichici, che abita in una traversa di via Canova, ha chiamato i carabinieri chiedendo aiuto in quanto si trovava sul terrazzo dell'appartamento al terzo piano in cui vive, con l'intenzione di buttarsi di sotto.

L’uomo ha riferito di essere uscito il giorno prima dall’pspedale e che voleva essere ricoverato ancora, sottolineando che non era la prima volta che tentava il suicidio. Il soggetto è stato fatto desistere dal compiere l'insano gesto da un operatore della centrale operativa dei carabinieri che lo ha intrattenuto per lunghi minuti al telefono, riportandolo alla calma.

Contemporaneamente è stata avvisata la sala operativa della Questura, che ha inviato una volante della polizia, competente per settore, che ha individuato l'uomo. Successivamente è stato trasportato all’ospedale Torregalli per le cure del caso 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fratelli morti in hotel, l'autopsia: arresto cardiorespiratorio da intossicazione di stupefacenti

  • Stazione di Rifredi: ragazza muore investita dal treno / FOTO

  • Sylvie Lubamba: “Sono in crisi, ho chiesto il reddito di cittadinanza" 

  • 'Miss Nonna Italiana 2019': premiata anche una fiorentina

  • Paura all'aeroporto di Peretola: tenta di disarmare militare dell'Esercito

  • Parcheggi sulle strisce blu: “Dal 2020 gratis per i residenti in tutte le Zcs”

Torna su
FirenzeToday è in caricamento