Studentessa violentata a Varlungo: il presunto stupratore avrebbe già agito

Sarà confrontato il dna di una precedente aggressione

Il dna del 25enne romeno arrestato con l'accusa di aver violentato una studentessa 21enne al Varlungo sarà confrontato con quello dell'aggressore di uno stupro molto simile avvenuto nella stessa zona di Firenze il 23 giugno scorso. Vittima allora fu una giapponese che da anni vive e lavora nel capoluogo toscano e che alle 5.30 fu aggredita mentre faceva jogging in un parco. Di questo episodio c'è il dna dell'aggressore ma non la sua identità: ancora non è stato scoperto.

Quindi, secondo quanto appreso da Ansa, l'inchiesta della procura di Firenze aperta sul fatto verificatosi nella notte tra il 23 e il 24 settembre andrà ad accostare questi due recenti episodi di violenza sessuale contro due donne in città.
   

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Delirio in Via de'Pucci: chiuso lo Shot Cafè

  • Stazione di Rifredi: ragazza muore investita dal treno / FOTO

  • Crac Costruzioni Margheri: sette condanne per bancarotta

  • Carceri: sesso per i detenuti, chiesto intervento della Regione  

  • San Jacopino: allarme bomba / FOTO

  • Fiorentina: il nuovo stadio a Campi Bisenzio incompatibile con l'aeroporto

Torna su
FirenzeToday è in caricamento