Cena sul Ponte, striscione dei militanti del Pcl: "Firenze non si affitta"

Un gruppo di militanti del Partito comunista dei lavoratori ha esposto uno striscione su Ponte Vecchio dopo la la chiusura per una cena della Ferrari

Ieri pomeriggio un gruppo di militanti del Partito comunista dei lavoratori (Pcl) ha esposto uno striscione su ponte Vecchio per protestare dopo la nota vicenda della chiusura per una cena della Ferrari. Sullo striscione esposto c'era scritto "Firenze non si affitta".  

"Con questa prima azione - si legge in una nota del Pcl - vogliamo lanciare una campagna di massa contro l'amministrazione comunale fiorentina guidata dal sindaco che la destra ci invidia, una campagna che sia in grado di denunciare tutte le nefandezze di questa giunta (svendita della città, sgomberi dei senza casa, squadracce dei vigili, attacchi continui ai diritti dei lavoratori comuniali, ecc) e costruire un fronte di lotta che coinvolga i lavoratori comunali, i senza casa, gli sfrattati, i migranti. Un fronte che abbia come obiettivo comune la cacciata di questa amministrazione. Matteo Renzi non è solo un nemico dei fiorentini ma è un simbolo nazionale di ultraliberismo e di bigottismo cattolico, un modello per i poteri forti di questo paese ed un alleato del grande capitale. A maggior ragione questa campagna dovrà avere un carattere nazionale".
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in arrivo un nuovo Dpcm: stop ai voli, rinvio per le discoteche

  • Mick Jagger si trasferisce in Toscana: "E' innamorato, forse rimane"

  • I borghi più belli della Toscana da visitare assolutamente

  • Marina di Castagneto: fiorentino muore dopo un bagno

  • Entra in funzione 'PagoPA', addio verbale rosa sull'auto: come cambiano le multe

  • Emergenza coronavirus non impatta sul mattone: Firenze città più cara d'Italia

Torna su
FirenzeToday è in caricamento