Restyling nell'angolo dello street food: piante e panchine in Via de'Neri

Al via la sperimentazione 

Avviata una sperimentazione in Via de'Neri dopo le polemiche che hanno coinvolto la strada nota tra turisti italiani e stranieri per schiacciate e panini. Una richiesta massiva di street food toscano che comporta anche lunghe code, sebbene i locali della zona si siano attrezzati per ridurre al minimo l'impatto. Un restyling studiato dall'amministrazione che si lascia alle spalle le discutissime ordinanze antipanino del 2018 e 2019. 

Questa mattina è stata avviato un "test" con l'istallazione di piante proveniente dai vivai comunali. Le vasche con esemplari di photinia sono stati collocate lungo i marciapiedi nel tratto da via dei Leoni a via del Guanto, caratterizzato da un’ampiezza maggiore rispetto al resto della strada. 

“Si tratta di una sistemazione sperimentale pensata per rendere più funzionale la strada rispetto alla criticità evidenziate dai rappresentanti dei residenti e delle attività della strada – spiegano gli assessori al decoro e manutenzioni Alessia Bettini e alla mobilità Stefano Giorgetti –. Se i risultati saranno positivi, sarà realizzato un nuovo allestimento definitivo che, come abbiamo concordato con i rappresentanti e sull’esempio di quanto già fatto in piazza Madonna degli Aldobrandini, potrà vedere una loro collaborazione attiva”.

 neri2-3

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, altro caso sospetto a Firenze: il secondo tampone è positivo

  • Coronavirus, caso sospetto a Santa Maria Novella

  • Coronavirus: due i casi positivi in Toscana, dopo Firenze anche Pescia

  • Coronavirus: altri due contagiati a Firenze

  • Coronavirus, altri due casi in Toscana: un calciatore professionista e un birraio

  • Coronavirus: anche in Toscana nuove misure per chi torna dalla Cina

Torna su
FirenzeToday è in caricamento