Maschera di 'Stenterello': una raccolta firme per intitolare una strada al suo inventore

L'iniziativa è stata promossa dall’associazione 'Progetto Firenze'

E' stata promossa dall’associazione Progetto Firenze la raccolta firme per far sì che il Comune intitoli una strada a Luigi Del Buono, l’attore che creò nel 1793 la maschera di 'Stenterello'. L’iniziativa è sostenuta anche dall’associazione Borgognissanti, che ha posto Stenterello al centro del prossimo “Carnevale dei bambini”, e si rivolge alle istituzioni comunali e a tutta la cittadinanza. Saranno, infatti, organizzati nei prossimi giorni e settimane punti di raccolta delle adesioni al fine di far conoscere la figura di questo artista fiorentino così caratteristico.

Luigi Del Buono nacque il 20 aprile 1751 al Palagio, nel sobborgo di Rifredi, e scrisse ventiquattro commedie, di cui molte perdute e altre sono rimaneggiate dagli attori che interpretarono 'Stenterello' dopo la sua morte. Questo, infatti, non è una vera e propria maschera della Commedia dell’Arte, avendo interpretato la società fiorentina nelle sue mutazioni attraverso gli anni. Nato come simbolo della piccola borghesia fiorentina di fine Settecento,  incarna perfettamente anche la Firenze di oggi.

Del Buono viveva in borgo Ognissanti, e per i personaggi delle sue commedie si ispirò alla vita cittadina di via delle Gore de’ Tornaquinci e via della Gora d’Ognissanti (le attuali via Melegnano e via Montebello) “dove s’intrecciavano le chiacchiere di quelle ciane così care al nostro attore”, come scrive Gugliemo Amerighi nel suo interessante saggio sulla maschera (Firenze, 1973). Una di queste vie del quartiere, che una volta era povero e popolano, potrebbe essere utilmente intitolata a Luigi Del Buono, attore e scrittore dimenticato, figlio di una Firenze che non luccica, ma che contiene le caratteristiche di una vita vera e straordinariamente legata alla nostra contemporaneità. Anche perché Stenterello si nasce, non si diventa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Via Baracca: vinti 500mila euro con un "Gratta e Vinci"

  • Coronavirus: anche in Toscana nuove misure per chi torna dalla Cina

  • Lavoro: concorso per 84 assunzioni in Regione Toscana

  • Donna morta in hotel: "gioco erotico finito male", indagato il compagno

  • Firenze, gli eventi da non perdere questo weekend

  • Coronavirus: Rossi-Burioni, rissa sui social per la quarantena dei cinesi

Torna su
FirenzeToday è in caricamento