Stazione di Santa Maria Novella, gli autisti Ataf: “Situazione insostenibile, si rischia la disgrazia”

Gli autisti scrivono all'assessore: “Pedoni e bici in mezzo alla strada, intervenite”

Stazione

“La situazione alla stazione di Santa Maria Novella è ormai diventata insostenibile per gli autisti dei bus, oltre che pericolosa per chi vi transita a piedi ignorando tutte le norme più basilari di sicurezza”. A lanciare l’allarme è Michele Lulurgas, della Filt Cgil, dopo numerosi episodi già denunciati nei mesi scorsi dagli autisti.

“A causa dei cantieri siamo costretti ad effettuare percorsi tortuosi e svolte al limite, passando estremamente vicino alle transenne dei cantieri ed in alcuni casi, addirittura invadendo la corsia opposta. Tali percorsi, già stretti, sono continuamente invasi da pedoni, spesso con valigie ingombranti, ed addirittura da biciclette, anche nel senso contrario di marcia”, si legge sulla lettera inviata da Lulurgas all'assessore alla mobilità Stefano Giorgetti.

“A queste problematiche si è di recente aggiunta la chiusura dell’itinerario pedonale lungo il binario 16 della stazione per raggiungere il piazzale Montelungo, e poiché il nuovo itinerario alternativo lungo via Valfonda è mal segnalato, spesso i pedoni transitano per via Valfonda, creando ulteriori situazioni di pericolo”, prosegue la lettera, che chiede all'assessore di intervenire “prima che accada una disgrazia”.

Il sindacato chiede inoltre più controlli per “la sosta in divieto di mezzi in prossimità del semaforo all’ingresso in via Valfonda e all’ingresso della Palazzina Reale, impedendo la svolta a sinistra dei mezzi e creando intralcio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Via Baracca: vinti 500mila euro con un "Gratta e Vinci"

  • Coronavirus: dalla Cina stanno rientrando a Prato e Firenze 2.500 persone

  • Folle inseguimento, paura sui viali: 14enne semina il panico

  • Campi Bisenzio, rivende merce rubata ai Gigli davanti ai Gigli: denunciata

  • Marradi: soppresso da Papa Francesco il monastero domenicano. Le tre suore saranno trasferite

  • Frecciarossa deragliato a Lodi: prodotto a Firenze il pezzo difettoso del cambio all'origine della tragedia

Torna su
FirenzeToday è in caricamento