Oltrarno, il Comune chiude di nuovo la 'stanzina dei bambini': da 3 anni inutilizzata e non si sa quando riapre

Era stata 'riaperta' dal Laboratorio DiladdArno, il presidente del Quartiere Sguanci: “Io non c'entro, chiedete a Palazzo Vecchio”

La 'Stanzina dei bambini' di piazza Tasso torna in mano al Comune. Cioè torna ad essere chiusa, come chiusa lo è stata per gli ultimi tre anni, nonostante lavori di ristrutturazione costati, per una stanza di pochi metri quadri, almeno 26mila euro (questa la cifra sborsata dal Quartiere 1).

Lo spazio, noto a tutto il quartiere di San Frediano, era stato 'riaperto' il 4 gennaio con la forzatura di un lucchetto da parte del Laboratorio DiladdArno, sigla che comprende una serie di associazioni della zona.

Gli attivisti avevano poi organizzato una festa della Befana il 6 gennaio, partecipata da molti residenti e bambini. Con polemica annessa.

Secondo infatti quanto denuncia Lorenzo Alba, attivista del laboratorio e aderente a Potere al Popolo “il consigliere comunale Pd Rufilli (che però smentisce, ndr)" avrebbe "preparato un volantino falso con il logo del Quartiere e del Comune per far passare l'iniziativa come organizzata dal Pd, quando loro hanno tenuto chiuso lo spazio per anni e con l'iniziativa non c'entravano nulla”.

“Per la stazione Foster si sono trovati 800 milioni di euro, per avere l'autorizzazione per riaprire uno spazio destinato al quartiere servono anni. E' vergognoso”, prosegue Alba.

Ora, come spiega Alba, era in fase di elaborazione un programma di iniziative: “Destinate ai bambini ma anche, in orario scolastico, ad affrontare le difficoltà sociali che vive il quartiere, come la distribuzione di piccoli beni di prima necessità ai senzatetto della zona”.

Per la vicenda il sindaco Dario Nardella nei giorni scorsi è andato su tutte le furie, come racconta chi ha assistito ad una vera e propria sfuriata. “Non puoi permettere che si attestino il merito della riapertura dello spazio”. Questo più o meno lo sfogo del sindaco verso il presidente del Quartiere 1 Maurizio Sguanci.

E Sguanci oggi pomeriggio era in piazza Tasso con alcuni operai del Quartiere, che hanno forzato cancello di ingresso e porta della 'Stanzina' per poi naturalmente richiuderla. Per quanto tempo ancora?

“Oggi volevamo aprirla nuovamente a chiunque volesse ed invece siamo stati accolti dagli operai armati di strumenti da scasso e intenti a forzare le serrature. Sfondare i lucchetti, ricambiare le serrature, richiudere la stanzina. Da tre anni questo spazio è chiuso per dei lavori di messa a norma in cui sono già stati spesi quasi 30mila euro e ancora mancano le autorizzazioni necessarie. Se il Pd ci tiene tanto ad aprirla, perché la richiude? Se ciò che manca è solo un foglio d’autorizzazione perché non viene firmato?”, scrive in una nota il Laboratorio, che sulla propria pagina Facebook ha diffuso un video sull'accaduto.

Sguanci stesso mastica molto amaro e a denti stretti ammette: “Sono due anni che chiediamo alla direzione servizi tecnini di Palazzo Vecchio le certificazioni necessarie a riaprirla. Sono il primo a volerlo ma se non arrivano non posso farci nulla”. Dichiarazioni che gli attivisti bollano come mero “rimpallo di responsabilità”.

Sguanci in fin dei conti dà quasi ragione ai ragazzi che nei giorni scorsi hanno occupato lo spazio. “Ho fatto il possibile, io non c'entro, chiedete a Palazzo Vecchio”, la sintesi delle parole, visibilmente imbarazzate, del presidente del Quartiere.

“Un atto di forza vergognoso da parte dell'amministrazione" quanto accaduto oggi invece anche secondo i consiglieri comunali Bundu e Palagi (Sinistra progetto comune) e del Quartiere 1 Ridolfi e Torrigiani (anche loro Spc). Lunedì la vicenda dovrebbe arrivare in consiglio comunale. Resta la domanda di fondo: chiusa da 3 anni, quando riapre la 'Stanzina dei bambini'? Ancora nessuna risposta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 9 nuovi casi, focolaio a Impruneta

  • Coronavirus Toscana, 3 nuovi focolai. Ordinanza di Rossi: "Contagiati vadano in albergo o multa di 5.000 euro"

  • Gignoro: malore per l'autista Ataf, perde il controllo del bus e si schianta. Chiusa via del Guarlone | FOTO

  • Il caso Palamara avvelena Firenze: giudice si prepensiona e accusa la presidente del Tribunale

  • Coronavirus: si torna a salire a causa dei cluster, 2 decessi e 19 nuovi casi 

  • Rissa in spiaggia, denunciati sei giovani fiorentini

Torna su
FirenzeToday è in caricamento