Stadio, Joe Barone in municipio da Fossi: via all'iter amministrativo per il 'Campi Nou'

La Fiorentina pare accelerare nella scelta di Campi Bisenzio

Il Dg viola Joe Barone

La Fiorentina stringe per la realizzazione del nuovo stadio. La società di Rocco Commisso ha infatti presentato oggi, martedì 16 giugno, la manifestazione d’interesse a costruire il nuovo impianto, a Campi Bisenzio.

I dirigenti viola hanno incontrato il sindaco campigiano Emiliano Fossi per accelerare sul "Campi Nou", la nuova “casa” della Fiorentina e gli hanno consegnato la lettera di manifestazione d’interesse per costruire l'impianto sui terreni (già opzionati) di via Allende.

“Facciamo sul serio, – ha detto il direttore generale Joe Barone prima di entrare in Comune – oggi è un giorno importante”. “Oggi – gli ha fatto eco il sindaco Emiliano Fossi – può iniziare l’iter amministrativo che può portare allo stadio”.

“Ci vado sempre con i piedi di piombo, questi sono passi importanti che spero portino a quel che vuole la Fiorentina - ha aggiunto Fossi a Lady Radio - .Quello di oggi è una conseguenza dell’ultimo incontro. La settimana scorsa avevamo individuato il percorso che seguiva l’opzione d’acquisto da parte della Fiorentina. Oggi si avvia l’iter amministrativo”.

“Prossimo step? La road map la stiamo affinando, oggi era importante avere il primo dato ufficiale - ha spiegato Fossi - ovvero la manifestazione d’interesse della Fiorentina nei confronti dell’amministrazione comunale, dopo il primo passo tra i privati. I tempi li appureremo strada facendo".

Anche Joe Barone, dg della Fiorentina, ha parlato ai microfoni di Lady Radio da Campi Bisenzio: “Siamo qui per il popolo viola, che deve essere ascoltato. Siamo qui a presentare la lettera di manifestazione per tutto quel che occorre per costruire lo stadio a Campi”.

“Franchi? Al momento siamo qui per Campi, per il Franchi serve ciò che ha detto Commisso quando ha parlato la settimana scorsa. E’ un percorso difficile, vediamo che succede. Però questo di Campi è un progetto molto reale" ha detto il Dg.

Poi, sulla stima dei tempi per lo stadio a Campi, ha specificato: "Purtroppo ancora non ce l’ho. Questo è un passo molto importante perché anche l’amministrazione inizi a lavorare con i propri uffici. Abbiamo perso un anno perché il progetto Mercafir non era un progetto reale”.

Circa i rapporti con il soprintendente Pessina, Barone ha dichiarato: “Sono una persona molto disponibile, però devo guardare agli interessi della Fiorentina, che sono quelli che ha già spiegato Rocco: fare una squadra competitiva, fare il centro sportivo e far sì che il popolo viola abbia uno stadio a livello europeo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E a proposito di centro sportivo, "Abbiamo già scelto l’azienda per fare il restauro sulla villa - ha concluso Joe Barone - e stiamo aspettando gli ultimi permessi per cominciare i lavori. Siamo un po’ in ritardo per il Covid, attendiamo i permessi dal Comune e dalla Regione. Commisso arriverà presto a Firenze”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 9 nuovi casi, focolaio a Impruneta

  • Coronavirus Toscana, 3 nuovi focolai. Ordinanza di Rossi: "Contagiati vadano in albergo o multa di 5.000 euro"

  • Coronavirus: si torna a salire a causa dei cluster, 2 decessi e 19 nuovi casi 

  • Gignoro: malore per l'autista Ataf, perde il controllo del bus e si schianta. Chiusa via del Guarlone | FOTO

  • Rissa in spiaggia, denunciati sei giovani fiorentini

  • Emergenza coronavirus non impatta sul mattone: Firenze città più cara d'Italia

Torna su
FirenzeToday è in caricamento