Scandicci, spaccio lungo la tramvia: bloccato ovulatore di eroina 

I militari hanno eseguito controlli sulla linea tra Scandicci e la stazione di Santa Maria Novella. Si è scoperto che aveva ingerito 32 dosi

Ieri i carabinieri di Scandicci hanno tratto in arresto un 37enne cittadino nigeriano. In particolare, i militari dell'Arma, monitorando i movimenti sospetti lungo la tratta T1 della linea tramviaria, hanno individuato nei pressi della stazione ferroviaria di S.M.N., un soggetto già noto in quanto già tratto in arresto lo scorso mese di aprile per spaccio di alcune dosi di eroina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sottoposto a controllo, i militari hanno notato un notevole imbarazzo dell’uomo che è stato accompagnato in ospedale per effettuare controlli specifici grazie ai quali si è stato che aveva ingerito 32 ovuli (per un peso complessivo di 15 grammi) di eroina confezionati per lo spaccio e destinati alle piazze fiorentine. Al termine delle verifiche sanitarie, l’uomo è stato dichiarato in stato di arresto ed associato al carcere di Sollicciano.

Precedenti: ancora spaccio accanto alla tramvia

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente lungo la linea 1: camion si schianta sulla tramvia / FOTO

  • Le Frecce tricolori volano "a domicilio": il giro d'Italia passa da Firenze

  • Santa Maria Novella: ragazzina presa a schiaffi e rapinata alla fermata dalla tramvia

  • Palazzo Vecchio senza soldi, Nardella: “Vado a cercarli in Cina”

  • Fase 2: hotel al collasso, lavoratori alla fame. Confindustria Firenze: "Situazione sociale sarà drammatica"

  • Natalie Portman, lettera d'amore a Firenze: "La magia delle celle dei frati affrescate a San Marco, il gelato e..."

Torna su
FirenzeToday è in caricamento