Spaccio di stupefacenti nel Valdarno: scatta il divieto di dimora

I tre erano già noti alle forze dell'ordine

Stamani i carabinieri hanno dato esecuzione ad un’ordinanza cautelare con cui il gip di Firenze ha disposto il divieto di dimora a Figline e Incisa nei confronti di tre soggetti del Valdarno (B.S. di 37 anni – G.A. di 20 anni – G.V. di 25 anni) già gravati da precedenti di polizia, poiché ritenuti colpevoli di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso.

Gli inquirenti, al termine di circa sei mesi di attività investigativa coordinata dalla procura della Repubblica ed avviata a seguito di un’aggressione subita dall’esercente di un pubblico esercizio, hanno ricostruito le attività illecite nel settore della droga (principalmente cocaina ed hashish) che i tre indagati conducevano proficuamente nella zona del Valdarno fiorentino ed aretino, dissimulando gli incontri con i loro acquirenti come appuntamenti per “caffè ed aperitivi”.

Nel corso delle indagini i carabinieri di Figline Valdarno hanno identificato numerosi acquirenti e riscontrato le illecite condotte con mirati sequestri di dosi.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto Firenze: la terra trema in città

  • Terremoto: la terra trema nel Fiorentino

  • Maltempo: rischio nevicate in città

  • Firenze, gli eventi da non perdere questo weekend

  • Terremoto Firenze: danni in Mugello, oltre 200 cittadini fuori casa

  • Terremoto in Mugello, al lavoro per identificare la faglia: "Sciame sismico prosegue"

Torna su
FirenzeToday è in caricamento