Spaccio alla Stazione, contromossa dei pusher: scambi di droga sul marciapiede

Stupefacenti e contanti lasciati cadere a terra per evitare che la polizia li trovi 

Il pratone della stazione di Santa Maria Novella

Continua lo spaccio di droga alla stazione e i pusher cominciano ad applicare contromisure per evitare che le forze dell'ordine gli trovino indosso gli stupefacenti. Si è scoperto come alcuni di loro impongano ai clienti di buttare a terra i soldi per la droga dopo che gli stupefacenti sono stati a loro volta fatti cadere sui marciapiedi. Un escamotage utile per evitare il passaggio di mano in mano.

Una pratica dimostrata dall'arresto eseguito sabato mattina proprio sul "pratone" della stazione quando due minorenni - di 15 e 16 anni - hanno tentato di comprare qualche grammo di hashish da un giovane gambiano.

Proprio quest'ultimo avrebbe detto ai giovani di far cadere i soldi a terra e attendere un paio di minuti per paura dell'intervento della polizia in borghese. Il 21anni, con a carico quattro alias, è stato però sorpreso e portato in questura dai falchi della squadra mobile. 

Spaccio alla stazione: feriti 4 pusher
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto: nuova scossa a Barberino

  • Maltempo: rischio nevicate in città

  • Firenze, gli eventi da non perdere questo weekend

  • San Godenzo: arrestato mentre attende il figlio all'uscita di scuola

  • Terremoto Firenze: danni in Mugello, oltre 200 cittadini fuori casa

  • Terremoto in Mugello, al lavoro per identificare la faglia: "Sciame sismico prosegue"

Torna su
FirenzeToday è in caricamento