Spaccia hashish e cocaina, arrestato un bigliettaio dell'Ataf

Incensurato, aveva 2 etti e mezzo di droga in casa

Un addetto alla biglietteria dell'Ataf è stato arrestato dalla polizia per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L'uomo, 38 anni, napoletano, incensurato, è stato sorpreso ieri mattina nella sua abitazione in via Perfetti Ricasoli, zona Novoli, con circa 250 grammi di droga tra hashish e cocaina, nascoste in una cassaforte.

L'insospettabile pusher, che ha moglie e due figli piccoli a carico, si sarebbe giustificato dicendo di non essere un trafficante e di limitarsi a vendere qualche dose ad amici e colleghi. Gli agenti della squadra mobile, oltre a sequestrargli la sostanza stupefacente, hanno trovato e sequestrato anche 8.000 euro in contanti, trovati nell'abitazione insieme al materiale per il taglio e il confezionamento della droga.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il bigliettaio - che verrà processato per direttissima - possiede anche un'arma, una pistola regolarmente denunciata. La polizia ha avviato le pratiche per revocargli la licenza.  

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Firenze usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, maxi-multa all'automobilista romantico: "Sto andando dalla mia fidanzata, mi manca"

  • Coronavirus: morto il primo medico fiorentino

  • Coronavirus: presto l'obbligo, si esce solo con la mascherina 

  • Coronavirus: 173 nuovi casi e 18 decessi in Toscana 

  • Effetto Coronavirus, Comune di Firenze a rischio default: "resta liquidità per tre mesi"

  • Coronavirus, via alla distribuzione: si uscirà solo con le mascherine

Torna su
FirenzeToday è in caricamento