Piazza del Carmine: dopo la pedonalizzazione, prosegue la sosta selvaggia / FOTO

La denuncia: “Pilomat abbassati e ognuno parcheggia dove vuole”

Piazza del Carmine è stata recentemente 'riqualificata' e pedonalizzata ma la sosta selvaggia, stando alle numerose foto che girano su Facebook, prosegue. “Dove c'era un parcheggio a cielo aperto ora abbiamo una splendida piazza restituita alla città”, disse il sindaco Nardella all'inaugurazione della 'nuova' piazza.

Ma se di giorno in effetti le auto in sosta sembrano sparite, così non di notte, soprattutto durante i week end. “La sosta selvaggia invade l'Oltrarno e il centro storico”, scrive sui social il gruppo 'Firenze Oltrarno e centro storico', che chiede l'istituzione di una Ztl permanente h24 e posta le foto (che si riferiscono alla serata di sabato 13 ottobre) della piazza con i pilomat abbassati e le auto parcheggiate.

Nella zona, come in molti altri quartieri, c'è forte penuria di posti auto, anche in conseguenza del fatto che l'ipotesi di un parcheggio sotterraneo, che avrebbe potuto offrire centinaia di posti a residenti e non, è stata ormai accantonata dall'amministrazione comunale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mick Jagger si trasferisce a Firenze

  • Santa Maria Novella: ragazzina presa a schiaffi e rapinata alla fermata dalla tramvia

  • Scappano dal ristorante al mare senza pagare: 5 giovani fiorentini rintracciati e riportati a saldare il conto

  • Scosse di terremoto nel Fiorentino

  • Natalie Portman, lettera d'amore a Firenze: "La magia delle celle dei frati affrescate a San Marco, il gelato e..."

  • Rissa all'Isolotto: resa dei conti in strada

Torna su
FirenzeToday è in caricamento