Allarme sicurezza: scattano petizione e raccolta firme

Ai Giardini della Fortezza da Basso inizia la raccolta delle firme

Il sindaco Nardella lancia una petizione per la sicurezza urbana con cui sindaci, amministratori e cittadini intendono chiedere al Governo e al Parlamento l’adozione urgente di misure volte a tutelare sicurezza urbana e bene della comunità.

Il documento, che prende spunto dalla petizione lanciata due settimane fa dal sindaco di Castelfiorentino Alessio Falorni, si articola in cinque punti: il rafforzamento della presenza delle forze di polizia nelle città, la certezza dell’esecuzione della pena, l’obbligo di lavori socialmente utili, una nuova politica carceraria e l’istituzione del ‘Fondo speciale per la rigenerazione urbana’. La petizione da oggi è online su Change.org, mentre la prima raccolta di firme in città si terrà mercoledì, 17 ottobre, alle 13 ai Giardini della Fortezza da Basso e saranno presenti il sindaco Nardella, l’assessore alla Sicurezza urbana e alla Polizia municipale Federico Gianassi e le donne medico di Ponte a Niccheri, che di farsi promotore di una legge nazionale che renda certe le pene per chi compie questo crimine.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 
 Nel dettaglio i cinque punti in cui si articola la petizione:

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, maxi-multa all'automobilista romantico: "Sto andando dalla mia fidanzata, mi manca"

  • Coronavirus: morto il primo medico fiorentino

  • Coronavirus: un agriturismo "stupefacente". Cinque arresti a Pontassieve | VIDEO

  • Coronavirus: presto l'obbligo, si esce solo con la mascherina 

  • Coronavirus: 173 nuovi casi e 18 decessi in Toscana 

  • Effetto Coronavirus, Comune di Firenze a rischio default: "resta liquidità per tre mesi"

Torna su
FirenzeToday è in caricamento