Seves, attesa per il piano di ristrutturazione del debito

Il documento dovrebbe essere presentato a marzo per essere vagliato da tribunale. Tutte le istituzioni stanno lavorando per cercare di evitare la chiusura della manifattura di Castello

Presentato il masterplan della Seves, ma per ora non è prevista la presenza dello stabilimento di Firenze. A marzo, anche sul tavolo della Provincia, arriverà il piano di ristrutturazione del debito della manifattura dei mattoni di vetro-cemento che poi sarà posto al vaglio del Tibunale.

"Dobbiamo andare avanti - ha detto in Consiglio il Presidente della Provincia di Firenze, Andrea Barducci ed assessore al Lavoro, rispondendo a una domanda d'attualità di Rifondazione comunista - nella ricerca di un'impresa e soggetti che siano disponibili a riconsiderare l'idea della chiusura dello stabilimento fiorentino, che ha un margine in termini quantitativi e soprattutto qualitativi su cui agire per assicurare un futuro a questa importante azienda del territorio".

Tutte le istituzioni locali, Regione Provincia e Comune di Firenze sono impegnate unitariamente per cercare una ed evitare la chiusura dello stabilimento.

"Siamo vicini al baratro - ha spiegato per Rifondazione comunista Andrea Calò -. Si deve impedire la cancellazione dello stabilimento e salvare l'occupazione. E' vero che c'è una scadenza del tribunale, ma il tema di fondo è come la multinazionale e le banche hanno stretto un accordo escludendo di fatto lo stabilimento. Il rilancio doveva passare per Firenze ma a nostro avviso sono possibili torbidi intrecci finanziari e speculativi che devono essere scongiurati".

Potrebbe interessarti

  • 10 idee per una gita fuori porta in Toscana per Ferragosto

  • Accadde oggi: il film Amici miei arriva al cinema

  • Furti in casa: tornano i contributi per l’installazione degli allarmi

  • Abbronzatura, ecco come farla risaltare

I più letti della settimana

  • Lite per il parcheggio finisce nel sangue: muore residente a Sesto

  • Bambino di 8 anni muore dopo una settimana di agonia

  • Incendio all'Isolotto: colonna di fumo sulla città

  • Addio allo stress da posto fisso: così amore e viaggio ci hanno cambiato la vita

  • Incidente in montagna sulle Dolomiti: muore escursionista fiorentino

  • Terremoto: nuova scossa, la terra trema ancora

Torna su
FirenzeToday è in caricamento