Vinci, olio d'oliva non tracciato: maxi sequestro

Dopo i controlli dei carabinieri forestali

Grosso sequestro di olio di oliva da parte dei carabinieri forestali di Empoli e di San Casciano Val di Pesa, dopo i controlli dei giorni scorsi presso un’azienda olearia del Comune di Vinci che svolge attività di frangitura e imbottigliamento per conto terzi.

In magazzino erano presenti in totale circa 19mila500 kg d’olio di oliva di diverse qualità (olio evo, atto a divenire igp toscano, in attesa cioè della certificazione del  Consorzio dell’olio toscano e/o olio biologico).

Dopo i controlli sono stati sottoposti a sequestro amministrativo 6 contenitori, per un totale di 7mila100 kg d'olio (valore stimato circa 52mila euro),  in quanto era presente olio di cui non era possibile tracciare la provenienza.

Al titolare dell’azienda anche multe per 2mila euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'Einaudi Institute: "La Toscana arriverà per ultima a quota zero contagi"

  • Fare la spesa in Toscana al tempo del Covid-19: ecco cosa cambia

  • Bambini mezz'ora a spasso, Prato contro Firenze: "Allucinante, vi siete accorti che c'è una pandemia?"

  • Coronavirus: fase acuta dell'emergenza, i casi nel Fiorentino 

  • Coop: chiusi la domenica tutti i punti vendita fino a metà aprile

  • Coronavirus: nessun decesso nelle ultime 24 ore nel Fiorentino

Torna su
FirenzeToday è in caricamento