Semifinale di Coppa Italia: daspo per 14 ultras bergamaschi

Dopo i disordini avvenuti nel post gara  

Sono quattordici i daspo emessi dal questore di Firenze Armando Nanei nei confronti di altrettanti tifosi atalantini, al termine della fase istruttoria del procedimento amministrativo avviato a seguito del raid compiuto dai tifosi bergamaschi all’interno del Nelson Mandela Forum alla ricerca dei tifosi locali, nel post partita dell’incontro di calcio Fiorentina - Atalanta del 27 febbraio dello scorso anno.

I provvedimenti emessi dal Questore di Firenze - la metà dei quali con obbligo di firma - vanno dal minimo 1 anno ad un massimo di 7 anni. In esito all’attenta valutazione di ogni singola posizione e delle relative memorie difensive prodotte, sono stati archiviati i procedimenti diretti all’irrogazione del daspo nei confronti di altri dieci bergamaschi. Rimangono ancora aperte le posizioni di altri quattro soggetti, per ulteriori approfondimenti istruttori.

Tutti i fatti contestati fanno riferimento agli episodi avvenuti all’esterno ed all’interno del palazzetto dello sport confinante con l’area riservata ai tifosi ospiti. Invece, per i più gravi fatti commessi sul viadotto del Varlungo dove - tra gli altri - un funzionario di polizia venne colpito con un violento calcio in pieno volto da un tifoso che viaggiava su un autobus della ditta “Panzeri”, sono in corso ulteriori indagini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, altro caso sospetto a Firenze: il secondo tampone è positivo

  • Coronavirus, caso sospetto a Santa Maria Novella

  • Coronavirus: due i casi positivi in Toscana, dopo Firenze anche Pescia

  • Coronavirus: altri due contagiati a Firenze

  • Coronavirus: anche in Toscana nuove misure per chi torna dalla Cina

  • Coronavirus, Rossi: "No alla chiusura di scuole o stop ai concorsi"

Torna su
FirenzeToday è in caricamento