Sesto Fiorentino: inaugurata la sede dell’unità territoriale Croce Rossa Italiana

In occasione della giornata mondiale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, taglio virtuale del nastro per la sede della Croce Rossa Italiana a Sesto Fiorentino.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FirenzeToday

Sesto Fiorentino, venerdì 8 maggio: si è svolta stamattina alle 11, con gli interventi del Sindaco di Sesto Fiorentino Lorenzo Falchi, del Vice Sindaco di Calenzano Alberto Giusti, del Vice Presidente Nazionale della Croce Rossa Italiana Rosario Valastro, del Presidente della Croce Rossa di Firenze Lorenzo Andreoni, di altre autorità e Associazioni del territorio, la cerimonia “virtuale” per l’inaugurazione della sede territoriale della Croce Rossa Italiana a Sesto Fiorentino. La nuova sede, risponde a specifiche esigenze di operatività sul territorio della Piana ed è un’estensione territoriale della sede della Croce Rossa di Firenze in lungarno Soderini. Nei locali messi a disposizione da RFI al primo piano della stazione in Piazza Galvani 8, sono state allestite le quattro stanze della nuova sede di Sesto Fiorentino, che garantirà una copertura dei servizi su tutto il territorio tra Sesto, Calenzano e Campi Bisenzio, facendo affidamento sulle forze di almeno 30 volontari residenti in zona oltre a quelle del Comitato di Firenze. Si tratta di spazi polifunzionali, compresa una piccola aula destinata alla formazione. La sede è inoltre in una posizione strategica: è praticamente in centro, può usufruire di un ampio parcheggio e può essere comodamente raggiunta in treno. Le attività della Croce Rossa nella zona di Sesto erano già partite da diversi mesi, in occasione di alcune giornate informative dedicate alla popolazione che si sono tenute nelle piazze in collaborazione con il Comune, la Protezione civile e i Lions, oppure con le attività di prevenzione a cura dei volontari giovani all’interno delle scuole. Oggi, nei tempi del Coronavirus, anche grazie al supporto dei numerosi Volontari Temporanei (cittadini che si sono resi disponibili a collaborare con la Croce Rossa proprio per l’emergenza), i servizi si sono intensificati, soprattutto in ambito sociale con le consegne di spesa e farmaci a domicilio per persone in difficoltà per la distribuzione delle mascherine. Tutte queste attività sono state supportate dal prezioso contributo di alcuni sponsor tecnici come Brandini e Adduma Car, che hanno fornito gli automezzi con i quali effettuare i servizi. “Oggi - nel giorno della nascita del suo fondatore Henry Dunant - si celebra la Giornata Mondiale della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa e si festeggia l'impegno ed il lavoro che quotidianamente milioni di volontari svolgono in tutto il mondo. Abbiamo scelto una data simbolica per tutto il Movimento, ritenendo fondamentale non rinunciare all’apertura di questa nuova sede, malgrado l’emergenza Covid, proprio per agevolare le attività dedicate alla popolazione sul territorio della Piana e rispondere più prontamente alle varie necessità” è il commento del Presidente della Croce Rossa fiorentina Lorenzo Andreoni “Ci auguriamo che questa nuova sede possa accogliere nuovi aspiranti volontari per i quali la nostra sede di Firenze è troppo lontana ma che non vogliono rinunciare a rendersi utili agli altri.” “Siamo contenti che una realtà importante come la Croce Rossa metta radici ancora più forti a Sesto Fiorentino.” ha dichiarato il Sindaco di Sesto Fiorentino Lorenzo Falchi “Questi mesi di difficoltà hanno dato prova ulteriore di quanto sia importante il lavoro svolto per la popolazione da operatori e volontari delle organizzazioni del mondo del volontariato. Un motivo di ulteriore soddisfazione per noi è l’avvio di una presenza stabile in piazza Galvani, negli spazi delle Ferrovie rimasti a lungo inutilizzati, che rivitalizzerà una parte importante del quartiere come auspicato a lungo anche dall’Amministrazione”. Il Vice Sindaco di Calenzano Aberto Giusti “La crescita della presenza e del ruolo di una realtà importante come la Croce Rossa sul territorio della Piana è motivo di soddisfazione. Il rafforzamento del sistema di assistenza alla popolazione e di protezione civile rappresenta un valore inestimabile, che già in passato ma ancor più oggi, nel tempo dell'emergenza determinata al COVID19, risulta essenziale per la tenuta del tessuto sociale delle nostre comunità. Inviamo quindi il nostro ringraziamento, a nome di tutta l’Amministrazione Comunale di Calenzano, alla Croce Rossa e a tutte le associazioni di volontariato presenti ed operanti nella nostra area, per il prezioso contributo che svolgono a servizio delle popolazioni e per l'alto esempio civico e morale che rappresentano per tutti noi. I nostri migliori auguri di buon lavoro”.

Torna su
FirenzeToday è in caricamento