Scuola, Renzi incontra i dirigenti non ammessi al concorso

Manifestanti oggi in presidio, il governatore li ha accompagnati dal premier, a Firenze per altri impegni. La Cgil: "Ha garantito l'impegno per una soluzione"

I dirigenti scolastici davanti alla Regione

Hanno incontrato il Presidente del Consiglio Matteo Renzi i 16 dirigenti scolastici non ammessi alle prove orali della rinnovazione del concorso della Toscana, che avevano organizzato per oggi un presidio. I manifestanti sono stati ricevuti prima dall'assessore all'Istruzione della Regione Toscana Emmanuele Bobbio e dal Presidente Enrico Rossi, che ha proposto ad una delegazione di incontrare il premier Renzi, oggi impegnato a "The State of the Union" a Palazzo Vecchio.

Renzi dopo aver salutato i 16 dirigenti, secondo quanto rende noto la Cgil in una nota, "ha scambiato con loro alcune parole su tutta la vicenda, ha garantito l'impegno del Governo nel perseguire una soluzione ed ha affidato all'onorevole Parrini il compito di approfondire i particolari". I dirigenti, sempre alla presenza di Rossi, hanno così potuto spiegare i contorni di tutta la vicenda. La giornata si è chiusa con l'impegno della Regione a monitorare gli sviluppi della questione e a riportare la vicenda al ministro all'Istruzione Stefania Giannini in un prossimo incontro che si svolgerà martedì 12 maggio. Incontro nel quale Regione ed Anci consegneranno le oltre 10mila firme a sostegno raccolte.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ci auguriamo che finalmente si arrivi a quella tanto auspicata soluzione politica che possa accogliere fattivamente le esigenze evidenziate da tutta la vicenda - commenta il segretario generale Flc Cgil Toscana Alessandro Rapezzi - a partire dalle comunità scolastiche per finire a quelle di lavoratori ingiustamente colpiti dagli effetti di inghippi burocratici e amministrativi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colossale truffa nel mondo del vino: Brunello e Champagne falsi

  • Tragedia in centro: muore a 28 anni in un incidente stradale / FOTO

  • Incidente a Bagno a Ripoli: muore 38enne fiorentino 

  • Cosa fare questo fine settimana a Firenze

  • Bancarotte a "catena" nei ristoranti: arrestati imprenditori 

  • Coronavirus: 1 decesso, 3 nuovi casi a Firenze

Torna su
FirenzeToday è in caricamento