Fiorentina-Atalanta, per gli scontri 130 identificati: 5 poliziotti feriti / FOTO

Tafferugli all'interno dello stadio e nel tragitto verso l'autostrada, i tifosi pubblicano una nota dove cercano testimoni

Ci sono stati tafferugli e scontri ieri sera e nel corso della nottata, prima all'interno dello stadio, durante la partita di Coppa Italia Fiorentina-Atalanta, e poi, tra polizia e tifosi bergamaschi, nel tragitto di strada tra la città e l'autostrada, all'altezza del Varlungo.

Rispetto alla notizia già diffusa questa mattina, la polizia riporta che già nel corso della partita ci sono stati diversi parapiglia. Gli episodi si son verificati sia in Maratona, dove gli agenti sono dovuti intervenire più volte per placare gli animi, che in tribuna autorità.

Fiorentina-Atalanta: i primi scontri dentro lo stadio

In quest'ultima è avvenuta una vera e propria scazzottata, con agenti intervenuti a dividere tifosi fiorentini e atalantini: nell'intervento un poliziotto ha riportato la frattura del mignolo di una mano, con una prognosi di 30 giorni.

Dopo la partita il grosso dei tifosi dell'Atalanta è stato fatto rimanere all'interno dello stadio nel settore loro dedicato, prima di essere scortati dalla polizia verso l'autostrada che avrebbe dovuto riportarli a Bergamo.

Secondo quando scrivono sui social alcuni tifosi bergamaschi, all'uscita dal settore ospite i pullman con all'interno i tifosi nero-azzurri sarebbero stati colpiti da lancio di sassi da parte di supporter viola. Versione che però al momento non trova altri riscontri se non appunto i commenti social dei tifosi stessi.

Dopo Fiorentina-Atalanta: scontri tra polizia e tifosi al Varlungo 

Poi gli oltre 30 pullman sono stati scortati dalla polizia verso l'autostrada. Sempre secondo quando riporta la polizia, alcuni pullman avrebbero rallentato in zona Rovezzano, ma poi hanno proseguito su indicazione degli agenti.

All'altezza del Varlungo invece, riferisce la polizia, alcuni pullman hanno rallentato fino a fermarsi e sono scesi numerosi ultras, armati di mazze e aste, incappucciati e travisati. Il tutto, intorno all'una di notte.

Gli agenti sono intervenuti per fermarli e farli risalire a bordo. Nel parapiglia che ne è seguito tre agenti hanno riportato contusioni e prognosi tra i 7 e i 10 giorni.

Un altro agente ha ricevuto un calcio in faccia riportando un trauma facciale e un taglio che è stato medicato con 4 punti di sutura, per una prognosi di 30 giorni.

La polizia ha quindi identificato circa 130 persone, a bordo di due dei pullman. L'autore del calcio non è stato però rintracciato.

Rischiano tutti varie denunce: resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, lesioni personali aggravate, minacce. Dopo l'identificazione i pullman sono ripartiti. Nel frattempo il traffico nell'area è rimasto bloccato per circa un'ora.

Il sindacato di polizia Siulp: “Vergognoso ed inaccettabile”

“Vergognoso ed inaccettabile quanto accaduto stanotte quando due pullman delle tifoserie della squadra bergamasca si sono staccati dal corteo in uscita dalla città e, sul ponte del Varlungo, hanno determinato scontri con i poliziotti in servizio di scorta al corteo stesso”. Ad affermarlo è il Segretario Generale Siulp Firenze, Riccardo Ficozzi.

“Secondo quanto appreso, addirittura, un poliziotto che era salito a bordo del pullman per capire i motivi della fermata ed invitare il conducente a riprendere la marcia, sarebbe stato chiuso all’interno del pullman e malmenato dai tifosi presenti riportando fortunatamente lesioni non gravi. Purtroppo non ha avuto stesso destino un funzionario che, causa una violenta colluttazione, ha subito importanti danni al volto. È indispensabile che gli autori di tali azioni vengano duramente puniti”.

VIDEO - Tifosi con i bastoni

Scontri Fiorentina-Atalanta: la nota dei tifosi su Facebook

Su Facebook è poi comparsa la versione dei tifosi dell'Atalanta. Fin dalla prima mattina di oggi sui social sono rimbalzati numerosissimi commenti, con il Corriere di Bergamo e L'Eco di Bergamo che hanno intervistato l'avvocato Federico Riva, che ha detto di essere a bordo di uno dei pullman e ha riferito che “i tre pullman in testa erano distanziati tra loro e sono stati fermati dalla polizia senza che avessero provocato problemi, quando già avevano imboccato lo svincolo che porta solo all’autostrada”.

Poi è uscita una nota sulla pagina Facebook 'Sostieni la curva', legata alla curva nord dei tifosi dell'Atalanta, dove i tifosi atalantini sostengono che “il reparto celere fa accostare il primo pullman, facendo aprire le porte e salendo a bordo (già in assetto antisommossa), colpendo e ferendo indistintamente tutti gli occupanti e rompendo i finestrini dopo aver divelto la porta anteriore”.

Nella stessa nota i tifosi chiedono “a chiunque abbia foto, video o semplicemente testimonianze dirette di scrivere a sostienilacurva@tim.it”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fratelli morti in hotel, l'autopsia: arresto cardiorespiratorio da intossicazione di stupefacenti

  • Stazione di Rifredi: ragazza muore investita dal treno / FOTO

  • Paura all'aeroporto di Peretola: tenta di disarmare militare dell'Esercito

  • Vedere Richard Gere a Firenze: ecco come fare 

  • Fiorentina, Nardella: “Nuovo stadio a Campi? Mi opporrò con tutte le forze”

  • Incidente stradale in via Orsini: morta la donna investita sulle strisce

Torna su
FirenzeToday è in caricamento