Scontri Fiorentina-Atalanta, il deputato della Lega scrive al questore: "Serve indagine" / VIDEO - FOTO

Tra gli agenti 5 feriti, i tifosi contestano la versione della polizia: “Noi colpiti indistintamente”. Interviene il leghista Belotti

Circola un nuovo video sugli scontri avvenuti tra polizia e tifosi bergamaschi dopo la partita Fiorentina-Atalanta di Coppa Italia di mercoledì. Tafferugli sono avvenuti prima all'interno dello stadio, poi, dopo la partita, sul Ponte del Varlungo.

Qui, riporta la polizia, alcuni degli oltre 30 pullman di tifosi atalantini si sono fermati e sono scesi ultras con mazze e bastoni. Quindi gli scontri con gli agenti.

Uno dei poliziotti, riporta il sindacato di polizia Siulp, dopo essere salito a bordo di un pullman “per capire i motivi della fermata” è stato malmenato dai tifosi. Negli scontri successivi altri tre agenti hanno avuto prognosi tra i 7 e i 10 giorni per contusioni. Un altro agente ha ricevuto un calcio in faccia: trauma facciale e taglio in faccio, 4 punti di sutura e 30 giorni di prognosi. In tutto ci sono stati 5 agenti feriti e 130 persone identificate.

Nelle immagini che vedete nel video qui sotto, ripreso da uno dei pullman fermi sul Varlungo e diffuse da un tifoso bergamasco si vede l'intervento di numerosi agenti al lato di un pullman:

VIDEO - L'intervento della polizia sul Varlungo

Il sindacato di polizia: "Vergognoso e inaccettabile"

“Vergognoso ed inaccettabile quanto accaduto stanotte quando due pullman delle tifoserie della squadra bergamasca si sono staccati dal corteo in uscita dalla città e, sul ponte del Varlungo, hanno determinato scontri con i poliziotti”, dice il Segretario Generale Siulp Firenze, Riccardo Ficozzi.

Il deputato Toccafondi: "Galera per i presunti tifosi"

“La mia solidarietà a quei lavoratori che sono stati brutalmente aggrediti da dei presunti tifosi. Servono pene esemplari  e certe, affinché quei malviventi siano assicurati alle galere che si meritano”, commenta il deputato, ex Forza Italia e poi eletto con il Pd, Gabriele Toccafondi.

I tifosi bergamaschi però contestano la versione della polizia e affermano che i fatti sono andati in maniera diversa, asserendo che i pullman sarebbero stati fatti fermare dalla polizia.

VIDEO - Tifosi con i bastoni

La versione dei tifosi: "Fermati dalla polizia"

“I tre pullman in testa erano distanziati tra loro e sono stati fermati dalla polizia senza che avessero provocato problemi, quando già avevano imboccato lo svincolo che porta solo all’autostrada”, dice l'avvocato Federico Riva, storico supporter bergamasco che era su uno dei pullman fermi, intervistato da numerosi quotidiani, tra cui L'Eco di Bergamo.

Scontri Fiorentina-Atalanta: "Colpiti e feriti indistintamente"

Sulla pagina Facebook 'Sostieni la curva', legata alla curva nord dei tifosi dell'Atalanta, i tifosi atalantini scrivono: “il reparto celere fa accostare il primo pullman, facendo aprire le porte e salendo a bordo (già in assetto antisommossa), colpendo e ferendo indistintamente tutti gli occupanti e rompendo i finestrini dopo aver divelto la porta anteriore”. Nella stessa nota i tifosi atalantini chiedono “a chiunque abbia foto, video o semplicemente testimonianze dirette di scrivere a sostienilacurva@tim.it”.

Scontri tifosi-polizia, il deputato della Lega Belotti: "Serve indagine"

Sul caso è intervenuto anche il deputato della Lega e tifoso atalantino Daniele Belotti (che era allo stadio ma non sui pullman) chiedendo un'indagine interna sui fatti avvenuti al Varlungo, con un documento inviato al questore di Firenze Alberto Intini e alla presidente Osservatorio Manifestazioni Sportive Daniela Stradiotto.

“Lungo il percorso dallo stadio al casello autostradale di Firenze Sud non sarebbe stato segnalato alcuno scontro o atto violento da parte degli atalantini. Il servizio di ordine pubblico fino a quel momento è stato esemplare”, scrive nella nota Belotti, che poi prosegue.

“I primi due pullman della lunga colonna sarebbero stati fermati dagli agenti di polizia, alcuni dei quali sarebbero saliti a bordo picchiando i tifosi e obbligandoli poi a scendere dai bus. Durante la colluttazione un dirigente della questura fiorentina è rimasto ferito al volto. Per quale motivo sarebbero stati fermati due bus a 500 metri dal casello autostradale, all’1 di notte, su una superstrada, senza alcun tifoso locale nei paraggi, per altro 'deserti', dopo che era filato tutto liscio? - e continua -. Perché degli agenti sarebbero saliti sui mezzi prendendo a manganellate gli occupanti? Corrisponde al vero che perfino l’autista sia stato malmenato?”, chiede il deputato della Lega.

Belotti nella nota chiede anche che “vengano acquisiti i filmati del sistema di videosorveglianza del vicino McDonald’s e delle videocamere del tratto stradale percorso dalla colonna di autobus dallo stadio al casello autostradale e che venga promossa un’indagine amministrativa interna sui fatti accaduti al fine di tutelare l’immagine della polizia da eventuali abusi commessi da propri rappresentanti”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stazione di Rifredi: ragazza muore investita dal treno / FOTO

  • Paura all'aeroporto di Peretola: tenta di disarmare militare dell'Esercito

  • Carceri: sesso per i detenuti, chiesto intervento della Regione  

  • Crac Costruzioni Margheri: sette condanne per bancarotta

  • San Jacopino: allarme bomba / FOTO

  • Fiorentina, Nardella: “Nuovo stadio a Campi? Mi opporrò con tutte le forze”

Torna su
FirenzeToday è in caricamento